Attualità
Monza, cittadini in piazza

Flash mob dei comitati per l'ex Macello: "Lì vogliamo scuole e servizi"

Ieri sera il presidio dei cittadini perché si stralci la Variante al Pgt con la previsione residenziale

Flash mob dei comitati per l'ex Macello: "Lì vogliamo scuole e servizi"
Attualità Monza, 28 Ottobre 2021 ore 08:38

Flash mob dei comitati cittadini ieri sera alla rotonda Buonarroti - Mentana per tutelare l'area dell'ex Macello dalla speculazione edilizia e chiedere al suo interno scuole e servizi pubblici

Flash Mob per l'ex Macello

La richiesta è sempre la stessa: no alla speculazione edilizia, sì alla creazione di scuole e servizi per i cittadini.

A unire ieri sera sotto la stessa bandiera di protesta i cittadini del quartiere Regina Pacis e San Donato e i comitati cittadini è stata la volontà di preservare l'area dell'ex Macello di via Buonarroti.

"Sono anni che nel nostro quartiere la questione delle scuole Bellani e Citterio è aperta - ha spiegato Elisabetta Bardone del comitato Saicosavorremmoincomune - Entrambe sono costruite in cemento - amianto e la Citterio sorge perdipiù in un'area dichiarata inquinata da Arpa. Siamo dunque a chiedere, così com'era stato previsto, che i due plessi, insieme alle 10 classi suppletive del Porta, trovino posto nell'ex Macello. Insieme al tanto agognato Auditorium. E che la costruzione di residenze private all'interno dell'area prevista nella Variante al Pgt sia annullata".

Bellani sì, il resto no

Proprio nella Variante al Pgt adottata dalla Giunta comunale a luglio nell'ex mattatoio a fianco delle residenze private sarebbe stata contemplata soltanto la ricostruzione della scuola Bellani. "Non è una mossa che ci piace - hanno chiarito i referenti dei comitati cittadini - La visione di questa Amministrazione è l'affare del mattone".

Necrologie