Attualità

Gli rubano la preziosa bici che aveva costruito, Sangalli la ritrova dopo il tam tam sui social

Vittima il noto videomaker: la due ruote in bambù e carbonio era già stata rivenduta ai mercatini.

Gli rubano la preziosa bici che aveva costruito, Sangalli la ritrova dopo il tam tam sui social
Attualità Desiano, 27 Dicembre 2021 ore 12:00

Una bici rubata, e ritrovata grazie al tam tam sui social, ma era già stata rivenduta ai mercatini. Vittima del furto il noto videomaker, Francesco Sangalli. La bicicletta, «Bambee», è un pezzo unico: l’ha costruita lui stesso, in un mese quest’estate, in bambù e carbonio. Gli era stata rubata in città tra domenica 12 dicembre e lunedì 13 dicembre.

Gli rubano la preziosa bici che aveva costruito, Sangalli la ritrova dopo il tam tam sui social

"Aiutatemi a ritrovare la mia bicicletta" è stato l’appello che ha lanciato subito sui social. Per sua fortuna l’ha ritrovata venerdì 17 dicembre, a Segrate, grazie alla segnalazione di un utente tramite social media, Carlo.

"Questa persona mi ha raccontato di aver visto la bicicletta parcheggiata e legata ad un cancello. Dopo aver seguito il nuovo proprietario gli ha chiesto spiegazioni. Quest’altra persona ha detto che aveva trovato la bicicletta in un mercato dell’usato a Milano Porta Venezia tre giorni prima e l’aveva acquistata senza sapere nulla di quello che era successo. Li ringrazio entrambi perché mi hanno aiutato a riaverla".

Poca era ovviamente la speranza di poterla ritrovare, ma Sangalli ha continuato a condividere e cercare, sia online che personalmente. "È solo un oggetto, ma per me era davvero diventata un'amica, un qualcosa su cui poter contare".

Centinaia le condivisioni sui social

Per lui è stata un’esperienza particolare, una serie di fortuite casualità l’ha portato a ritrovarla. "Sono felicissimo e non ci credo ancora – ha detto – Mi ha fatto così piacere che centinaia e centinaia di persone abbiano condiviso il post sui vari social. Decine di migliaia di persone hanno visto le foto di Bambee e grazie a queste ricondivisioni Carlo ha visto la bici e poi mi ha contattato".

Non resterà ora con le mani in mano: il desiano, infatti, è un fotografo e videomaker e realizzerà un video sull’accaduto. La bici è tornata nelle mani del proprietario e costruttore, che l’ha realizzata con tanta passione e impegno. "Quando sono giù prendo Bambee e faccio un giro: senza meta o obiettivi chilometrici o sportivi. Ultimamente l'avevo usata meno del solito per via del lavoro, ma non commetterò più questo errore".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie