Menu
Cerca
Giovani protagonisti

Gli studenti dell'Olivetti preparano pasti caldi per medici, infermieri e volontari degli hub vaccinali

Sono stati consegnati ieri, lunedì 24 maggio, nei centri dell’ex Philips e dell’Autodromo.

Gli studenti dell'Olivetti preparano pasti caldi per medici, infermieri e volontari degli hub vaccinali
Attualità Monza, 25 Maggio 2021 ore 18:33

Una cinquantina di pasti caldi per gli operatori degli hub vaccinali di Monza. Li hanno preparati gli studenti dell’Olivetti nell’ambito del progetto «Giovani in Villa».

Gli studenti dell'Olivetti preparano i pasti caldi per gli operatori degli hub vaccinali

I pasti caldi sono stati consegnati ieri – lunedì 24 maggio – ai medici, agli infermieri e ai volontari della Protezione Civile dei due hub vaccinali di Monza, l’ex Philips e l’Autodromo. Gli studenti dell’«A. Olivetti» hanno preparato un menù «a chilometro zero», risultato di un lavoro di ricerca e studio dei prodotti enogastronomici «DOC» del territorio: la patata bianca di Oreno, l’asparago rosa di Mezzago, il pane multicereali e di farina di mais e i biscotti di San Gerardo.

3 foto Sfoglia la gallery

Giovani e ripartenza

«È il terzo pranzo tradizionale brianzolo preparato dalle ragazze e dai ragazzi dell’Olivetti a conclusione del progetto “Giovani in Villa”, spiega l’Assessore alle Politiche Giovanili Federico Arena. L’aspetto più interessante di questo percorso consiste nell’aver unito le energie dei giovani a quelle dei volontari. I ragazzi hanno fatto grandi sacrifici durante la pandemia che ha cancellato un “pezzo” della loro vita, per oltre un anno “sospesa”. Adesso, con questa iniziativa, i giovani aiutano chi è in prima linea contro il Covid. È una presa di coscienza che ci aiuterà a uscire tutti insieme da questa tragedia».

I giovani al centro. «Giovani in Villa» è un progetto finanziato con oltre 84 mila euro dal bando regionale «Lombardia è dei giovani» per un valore complessivo di 120 mila euro: il 29 maggio, Festa della Lombardia, una diretta dalla Villa Reale proporrà l’evento conclusivo sulle pagine Social Network del Comune.

L’obiettivo è riportare i giovani al centro della scena, ridargli un ruolo da protagonisti. I partner del progetto, guidato dal Comune di Monza (ente capofila), sono: Comune di Besana in Brianza, Comune di Bovisio Masciago, Comune di Concorezzo, Comune di Lentate sul Seveso, I.P.S.S.E.C. «A. Olivetti», Liceo Artistico Statale «Nanni Valentini», Associazione «Antonia Vita Carrobiolo» e Associazione Culturale «Liberi Svincoli».

Necrologie