Attualità
Agrate Brianza

Grave infortunio alla Star per un giovane lavoratore, la denuncia di Cgil e Uil

I sindacati proclamano una giornata di sciopero e sollevano il tema della sicurezza e della formazione dei neo assunti

Grave infortunio alla Star per un giovane lavoratore, la denuncia di Cgil e Uil
Attualità Vimercatese, 07 Aprile 2022 ore 15:26

Un grave infortunio occorso ad un giovane lavoratore assunto da poco più di tre mesi.

E' accaduto alla Star di Agrate

A denunciare quanto accaduto nello stabilimento della Star di Agrate Brianza, in via Matteotti, poco dopo la mezzanotte di ieri, mercoledì 6 aprile, sono state le sigle Flai Cgil e Uila Uil di Monza e Brianza attraverso un comunicato congiunto diffuso nel pomeriggio di oggi, giovedì 7 aprile.

Ferito un 21enne di Usmate Velate

Il giovane lavoratore, 21enne, residente a Usmate Velate, impegnato nel turno di notte nel reparto produzione, è stato soccorso da un'ambulanza e trasferito in codice giallo all'ospedale San Gerardo di Monza. Ha riportato gravi ferite ad una mano. E' stato ricoverato con una prognosi di 30 giorni. Sul posto si sono portati anche i carabinieri.

Cgil e Uil hanno proclamato una giornata di sciopero

Un evento che ha fatto scattare la protesta e la proclamazione di uno sciopero per la giornata di domani, venerdì 8 aprile.

"Il 6 aprile durante il turno di notte è accaduto un grave infortunio nello stabilimento della Star di Agrate, che ha coinvolto un giovane lavoratore, assunto lo scorso mese di dicembre - spiegano Federica Cattaneo e Paolo Castiglioni, segretari provinciali rispettivamente di Flai Cgil e Uila Uil -  La Rsu ha proclamato subito una giornata di sciopero per  venerdì 8 aprile, per solidarietà e sostegno al giovane lavoratore infortunato".

"Puntare sulla formazione e attenzione ai carichi di lavoro"

"Al fine di migliorare le condizioni del lavoro, promuovere la cultura della sicurezza e ridurre il numero di infortuni, riteniamo necessario puntare sulla formazione dei lavoratori - prosegue il comunicato -  Più volte, abbiamo segnalato l’importanza di rivedere i carichi di lavoro, l’organizzazione del lavoro e il potenziamento degli organici con contratti di lavoro stabili. La scelta di utilizzare, ancora, lavoratori con contratto di lavoro somministrato e tra l’altro con contratti di brevissima durata, impedisce di avere lavoratori formati e con adeguate competenze".

"Non basta accertare le responsabilità, servono interventi immediati"

"Non basta un veloce addestramento per tutelare i lavoratori neo-assunti - sottolineano ancora i sindacati - Non dobbiamo fermarci all’analisi delle dinamiche dell’infortunio per stabilire burocraticamente le responsabilità. L’analisi di quanto accaduto deve portare a interventi immediati, sia per accrescere la cultura della sicurezza, che non deve essere in nessun caso sostituita dagli interessi produttivi ed economici, sia per miglioramento continuo della sicurezza in fabbrica".

"Disponibili alla tutela del lavoratore"

"Solo insieme, Rsu/OO.SS., RLS e Azienda, ascoltando i lavoratori, si possono ricercare le soluzioni per risolvere tutti i problemi che ancora persistono nello stabilimento di Agrate - si conclude il comunicato -  Flai Cgil, Uila Uil di Monza e Brianza esprimono la loro vicinanza al lavoratore e sono a disposizione per ogni necessità di tutela individuale".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie