Attualità
Animali in cerca di una seconda chance

I cani abbandonati sono sempre di più, a Limbiate cercano casa in 42

La presidente dell'associazione: "Quest’inverno rischiamo di essere al completo. Siamo al limite massimo di ospiti, se le adozioni non ripartono dovremo trasferire i cani in strutture esterne".

I cani abbandonati sono sempre di più, a Limbiate cercano casa in 42
Attualità Desiano, 21 Novembre 2022 ore 14:29

Un grido di aiuto quello dei volontari di Animare ODV che gestiscono il rifugio canile di Limbiate e che nell'ultimo periodo, come tante altre strutture del territorio, si trovano in difficoltà. Perché? Perché il numero di cani abbandonati purtroppo è in costante aumento e l'organizzazione di volontariato, gestita esclusivamente da volontari, ora vuole lanciare un'appello ai cittadini.

I cani abbandonati sono sempre di più, a Limbiate cercano casa in 42

“Quest’inverno rischiamo di essere al completo - ha spiegato Catherine Maternini Presidente di Animare ODV Siamo al limite massimo di ospiti, se le adozioni non ripartono dovremo trasferire i cani in strutture esterne e avremo difficoltà a garantire il miglior trattamento possibile”

Il Rifugio di Limbiate si struttura come una scuola in cui si sviluppa un percorso di crescita e arricchimento che spalanca le porte verso una vita migliore. Qui i cani sono come in una palestra:
possono rimettersi in sesto, imparare e acquisire nuove competenze in vista della loro adozione.

Associazioni in difficoltà

Il forte aumento degli abbandoni sta mettendo in difficoltà le associazioni del territorio lombardo che si ritrovano ora con gabbie piene di cani in cerca di adozione, alte spese per il mantenimento e la cura degli ospiti, e difficoltà nel trovare giuste adozioni.

“Il nostro Rifugio ospita cani di tutte le taglie e di tutte le razze anche se, negli ultimi anni si è verificata una proliferazione di “razze più impegnative” che hanno un indice di adottabilità basso rispetto ad altre - ha aggiunto Catherine Maternini Presidente di Animare ODV. È un fenomeno dilagante e preoccupante: i rifugi, come il nostro, ospitano prevalentemente molossoidi che faticano a trovare adozione, i cosiddetti invisibili che nessuno sceglie e tutti abbandonano, ma noi no, non li abbandoneremo mai.”

Tante richieste di cessione

Il Rifugio Animare riceve ogni giorno richieste di cessione, la maggior parte riguardano pitbull, amstaff, rottweiler e loro incroci. Questa tipologia di cani richiede un impegno maggiore, una gestione consapevole e i cani rischiano di rimanere in gabbia per tanti anni, con un’esistenza molto sacrificata oltre che costosa per la collettività. Il sovraffollamento registrato nei rifugi del territorio è dato, tra le tante ragioni, dall’abbandono di queste razze che vengono spesso scelte senza le giuste conoscenze o competenze: i molossoidi sono cani meravigliosi e sensibili, ma da gestire con capacità e coscienza per non ritrovarsi in situazioni non idonee anche al cane stesso.

Porte sempre aperte per adottare

Animare ODV lancia un appello a chiunque pensi, desideri o voglia adottare un amico a quattro zampe, le porte del Rifugio sono sempre aperte - 365 giorni all’anno, non c’è festività che tenga - per tutti coloro che vogliono conoscere gli ospiti per una possibile adozione, una donazione o un’adozione a distanza.

Sul sito adottami.it, la pagina instagram e facebook Animare Onlus, è possibile visionare gli appelli di tutti gli ospiti del Rifugio Animare e prendere un appuntamento per un primo colloquio conoscitivo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie