Attualità
La ripartenza della Terza età

I Centri anziani riaprono ma solo metà giornata: "Servono volontari"

Nell'ultimo anno e mezzo sono venuti meno diversi soci.

I Centri anziani riaprono ma solo metà giornata: "Servono volontari"
Attualità Seregnese, 15 Settembre 2021 ore 17:27

I cinque Centri gestiti dall’Associazione Anziani di Cesano Maderno si preparano a riaprire i battenti. Con cautela e prudenza ma anche tanta, tanta voglia di riprendere la socialità che è così tanto mancata nell’ultimo anno e mezzo.

I Centri anziani riaprono

In un primo momento "saranno aperti solo al pomeriggio, e non tutto il giorno, per capire le forze su cui possiamo contare a livello di volontariato. Da cosa nasce cosa, e speriamo che qualcuno si aggreghi" spiega il vicepresidente dell'Associazione anziani, Nazario Panarotto. "Ci stiamo organizzando per la ripartenza in tutta sicurezza, con accessi limitati e Green pass obbligatorio per chi si ferma ai tavoli: ogni Centro ha piena libertà sulle tempistiche" aggiunge.

Mancano i volontari

Nell’ultimo anno e mezzo i lutti, non tutti legati al Covid, hanno segnato profondamente l'associazione e decimato i volontari: "Solo al Centro di Binzago abbiamo avuto ventitré morti, tra cui quelle di dodici volontari: chi teneva pulito i locali, chi curava il prato del giardinetto comunale che abbiamo in gestione, chi serviva al bar. Siamo ridotti ai minimi termini, praticamente, e l’impegno, con tutta la normativa Covid da seguire, non è più quello di prima". In drastico calo anche le tessere: "Eravamo 1.300 soci prima della chiusura di febbraio dello scorso anno – spiega Panarotto – Finora, per il 2021, abbiamo raccolto meno di 300 iscrizioni, tanto che per invogliare la gente a fare la tessera abbiamo dimezzato il costo. Non è facile ripartire da zero: durante la chiusura forzata abbiamo avuto spese fisse e niente entrate".

Quasi pronto anche il Centro di Cassina Savina

I soci del sodalizio che a Binzago ha la sua sede operativa non vedevano l'ora, dopo lo stop dettato dalla pandemia, di ritrovarsi insieme come fino a un anno e mezzo fa. Dovranno attendere un po’ più degli altri solo quelli di Cassina Savina: i lavori per la predisposizione della nuova sede, a qualche decina di metri dalla vecchia, sono in dirittura d'arrivo e si punta ad inaugurare gli spazi per fine settembre o inizio ottobre.

Necrologie