Attualità
Monza

I commercianti dovranno tornare a pagare l'occupazione di suolo pubblico

Il consigliere Paolo Piffer "Presenteremo una mozione".

I commercianti dovranno tornare a pagare l'occupazione di suolo pubblico
Attualità Monza, 27 Settembre 2022 ore 15:30

Occupazione di suolo pubblico non più gratuita. Una notizia che potrebbe pesare molto sulle casse degli esercenti monzesi, già alle prese in questo periodo con i rincari delle bollette.

I commercianti dovranno tornare a pagare l'occupazione di suolo pubblico

In sostanza i commercianti dovranno tornare a pagare le tasse  per occupare con tavoli e sedie il suolo pubblico. Nessuna proroga dunque all'esenzione come invece sembrava in un primo momento possibile. A spiegare le ragioni è stato lo stesso sindaco di Monza, Paolo Pilotto che ha precisato che in Giunta avevano già previsto la proroga (si pensava almeno a fine anno) che ora sarà abolita in forza della recente norma governativa che supera la decisione dell'Amministrazione comunale. Norma governativa che  prevede sì la proroga dell'occupazione di suolo pubblico per i locali al 100% della Superficie lorda interna (prima del Covid era al 30%) però non più gratuitamente come accaduto ultimamente per venire loro incontro a fronte dei minori introiti

Una brutta notizia insomma per i commercianti che finora avevano potuto beneficiare dell'agevolazione sul tributo, come sottolineato dal consigliere Paolo Piffer:

"Nessuna proroga all’esenzione. Si deve pagare. Apprendo ora dal Sindaco che dal 30 settembre 2022 i commercianti dovranno tornare a pagare l’occupazione di suolo pubblico. Una decisione infelice considerato anche il particolare momento di difficoltà economica dovuto al “caro bollette”.
Se non ci pensa lo Stato deve  pensarci il Comune. Presenteremo una mozione".

Secondo l'assessore Marco Lamperti però "Il Comune non aveva facoltà di fare scelte differenti se non quella di applicare pedissequamente la normativa del Governo"

Seguici sui nostri canali
Necrologie