Attualità
Seregno

I primi cinquant’anni della materna Nobili

Per festeggiare l’anniversario una cerimonia con le autorità e la premiazione di un concorso di disegni.

I primi cinquant’anni della materna Nobili
Attualità Seregnese, 05 Giugno 2022 ore 15:00

«Il bambino è insieme una speranza e una promessa per il futuro». E’ la frase di Maria Montessori sulla targa celebrativa dei cinquant’anni (più uno) della scuola dell’infanzia Enrico e Virginia Nobili.

I primi cinquant’anni della materna Nobili

La materna è stata inaugurata il 4 aprile del 1971 dall’allora sindaco Giancarlo Mariani con monsignor Luigi Gandini: voluta da Virginia Cozzi - vedova Nobili, per desiderio del marito Enrico - è stata progettata dagli architetti e coniugi Alberto Pozzi e Grazia Armanini. Un edificio moderno e funzionale per l’epoca, con un giardino esterno curato.

Tra le persone che hanno fatto la storia della scuola si annoverano l’economa Argia Mandelli, i coniugi Armando e Rina Greggio, rispettivamente custode e cuoca fino al 1999, il primo direttore Nino Stillitano e la storica maestra Ester Mascheroni, in servizio fino al 2013. Fra i loro ricordi «la partecipazione di tutti i genitori alle iniziative, come la mitica Stracagnola».

Attività, eventi, episodi e diverse foto d’epoca hanno dato vita alla mostra «Sul filo del ricordo, per costruire il nostro futuro», inaugurata venerdì insieme alla targa celebrativa scoperta dal sindaco Alberto Rossi con la dirigente Fiorella Mancuso, la referente di plesso Emanuela Teruzzi, l’assessore all’Istruzione Federica Perelli, uno dei discendenti dei fondatori, il dottore Giancarlo Nobili e don Samuele Marelli. Alla festa hanno partecipato le nove sezioni della materna con le maestre e i genitori.

3 foto Sfoglia la gallery

Il concorso

«Un altro regalo sono i nuovi giochi messi a bilancio nell’ultimo Consiglio comunale», ha annunciato il sindaco.
Tra le iniziative dello storico anniversario la premiazione del concorso «La scuola della mia infanzia», vinto dall’alunna delle Nobili Maryem Youbahi, 5 anni, con il disegno dal titolo «Il mio momento preferito a scuola: quando faccio le attività con le maestre», che verrà trasformato in un murale dagli alunni delle medie Mercalli.

Prima classificata per l’infanzia Rodari Anna Armenio, per le elementari Rodari tutti gli alunni della classe 2 A.
Menzioni speciali per Martina Cereda  di 2 A della primaria Rodari,  per l’infanzia Nobili Stefano Lissoni con Francesco Guicciardo, Miriam Corallo, Tommaso Antoci, Matteo Buscemi, Anna Nimue Sella, Alabd Mohamad Zaglid, Ibuo Faye, Georde Aivla Escobar, Federico Passaro e ​​​​​​per l’infanzia Rodari​Giulia Annaro. Per la primaria menzioni speciali a Rachele Babiero, Lisa Mariani, Giada Gariboldi, Emma Guarnaccia, Diletta Camisasca con Eva Di Benedetto.

La festa si è conclusa domenica mattina con un centinaio persone alla biciclettata del Comitato genitori tra i tre plessi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie