Attualità
Il "caso" dipendenti

I sindacati in campo contro l'Amministrazione comunale di Ornago

Duro comunicato dopo le dichiarazioni in Consiglio del sindaco Siccardi e del capogruppo di maggioranza.

I sindacati in campo contro l'Amministrazione comunale di Ornago
Attualità Vimercatese, 22 Giugno 2022 ore 13:00

I sindacati in campo contro l'Amministrazione comunale di Ornago. Duro comunicato dopo le dichiarazioni in Consiglio del sindaco Siccardi e del capogruppo di maggioranza.

"Parole inaccettabili"

Al centro del contendere le dichiarazioni, rilasciate nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, dal sindaco Daniel Siccardi e dal capogruppo di "SìAmo Ornago" Claudio Spada, che avevano indicato nell’assenza per malattia della ragioniera del Comune la causa della mancata presentazione del bilancio. Dichiarazioni che hanno scatenato la dura reazione delle rappresentanze sindacali.

"Queste esternazioni sui dipendenti comunali non sono accettabili perché non tutelano la privacy dei dipendenti stessi - si legge nel comunicato, inviato al sindaco e a tutti i membri del Consiglio - Non possiamo che esprimere la nostra forte perplessità ed amarezza di fronte a tali comportamenti e ribadiamo la totale fiducia nell’operato dei dipendenti che, nonostante abbiano subìto un attacco mediatico in relazione alla lettera che denunciava il clima all’interno del palazzo comunale, e che non sono stati tutelati dall’Amministrazione, si sono sempre adoperati affinché la macchina comunale potesse essere in grado di rispondere puntualmente ai bisogni della cittadinanza".

Dal canto suo il sindaco Daniel Siccardi ha scelto di non commentare la vicenda. Il primo cittadino ha comunque inviato una prima risposta ai sindacati, proponendo anche un incontro per discutere dell'accaduto. La minoranza, intanto, insorge: "Non è possibile andare avanti così, Ornago merita un cambio di passo".

Il servizio completo sul Giornale di Vimercate in edicola da martedì e disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie