Attualità
Seregno

Il 10 ottobre sul palco i vincitori del concorso letterario “Raccontarsi”

Si tratta del concorso ideato e promosso dal Centro Diurno di Seregno afferente ad ASST Brianza, con la collaborazione dell’Associazione il Muretto.

Il 10 ottobre sul palco i vincitori del concorso letterario “Raccontarsi”
Attualità Seregnese, 30 Settembre 2022 ore 11:50

Lunedì 10 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, alle 16.30, presso il Teatro San Rocco di Seregno, ci sarà la consegna dei riconoscimenti ai vincitori del concorso letterario “Raccontarsi”, ideato e promosso dal Centro Diurno di Seregno afferente ad ASST Brianza, con la collaborazione dell’Associazione il Muretto.

A Seregno sul palco i vincitori del concorso “Raccontarsi”

Il concorso è stato pensato per il gli utenti dei dipartimenti di salute mentale dell’ASST della Brianza, di Lecco e di Monza. I partecipanti erano chiamati a scrivere “Un breve racconto
autobiografico di momenti, fasi, episodi significativi della propria esistenza. L’io narrante – ricordano gli ideatori – dando veste letteraria alle proprie emozioni e alla rielaborazione dei ricordi, trova ulteriore strumento per prendere coscienza di sé, del proprio vissuto e del viaggio individuale che ognuno percorre”.

Spazio alle rappresentazioni teatrali

Nel corso della manifestazione è prevista, da parte del Laboratorio di Teatro del Centro Diurno, anche la rappresentazione teatrale di alcuni dei racconti premiati.

Per l’occasione sarà altresì allestita una mostra di opere, realizzate sempre
dagli utenti del Centro di Seregno che partecipano all’Atelier di Terapeutica
Artistica e di Ceramica, organizzato in collaborazione con l’Accademia di Brera.

Sarà proiettato inoltre il cortometraggio “Mediterraneo, storie di viaggi e traversate”, realizzato, anche in questo caso, dagli ospiti e dagli operatori della struttura del Dipartimento di Salute Mentale della Brianza.

Verrà presentato anche un libro

Le opere narrative selezionate dalla giuria del Concorso (presidente Stefano Redaelli docente di Letteratura all’Università di Varsavia e autore, fra l’altro, del romanzo “Beati gli inquieti”, selezionato per il Premio Campiello, in cui si tratta il tema del disagio mentale) sono state pubblicate in libro che sarà presentato durante l’evento al Teatro San Rocco da Duccio Demetrio, già ordinario di Filosofia dell’Educazione e di Teorie e Pratiche della Narrazione all’Università di Milano –Bicocca e da Daniele Mencarelli, poeta e narratore, già vincitore, nel 2020, del Premio Strega Giovani.

Seguici sui nostri canali
Necrologie