Attualità
Meda

Il Cai Meda dona un bosco alla città

Presentata l'iniziativa per celebrare il 75esimo anniversario dell'associazione.

Il Cai Meda dona un bosco alla città
Attualità Seregnese, 11 Marzo 2022 ore 13:13

Il Cai Meda dona un bosco alla città in occasione del 75esimo anniversario di fondazione dell'associazione.

Il Cai ha presentato il progetto per il nuovo bosco urbano in via Cialdini

E' stato presentato questa mattina, venerdì 11 marzo 2022, il nuovo bosco urbano che verrà realizzato dal Cai Meda per celebrare i 75 anni della sua fondazione, un traguardo tagliato nel 2020. Il nuovo bosco si trova in un’area concessa dall’Amministrazione comunale situata in via Cialdini angolo via Fermi, attualmente destinata a prato.

Verranno messe a dimora 52 piante

"Le essenze in fase di piantumazione sono tutte autoctone e in tutto sono 52 - ha illustrato Adalberto Colombo, presidente della sezione cittadina del Cai - Gli alberi donati sono: 33 Carpinus Betulus (Carpino Bianco) di circa tre metri di altezza, 2 Carpinus Betulus (Carpino Bianco) di circa sei metri di altezza, 10 Quercus Robur (Farnia) di circa tre metri di altezza e  sette Castanea sativa (Castagno europeo) di circa tre metri di altezza".

Un regalo alle future generazioni

L’intento del progetto è di “consegnare” alle future generazioni, che cresceranno e vivranno a Meda, un angolo di bosco che rimanda alla passione e alla determinazione degli alpinisti medesi che in questi 75 anni hanno compiuto imprese notevoli sulle vette di tante montagne italiane e non solo. Con questo progetto inoltre, si punta a ricreare l’atmosfera che si potrebbe respirare in un bosco pre-alpino. Verranno poi donati e posizionati anche alcuni cippi, utilizzando sempre materiali rocciosi A cura del CAI verranno donati e posizionati  anche alcuni cippi su cui applicare piccole targhe per spiegare il progetto, utilizzando materiali rocciosi provenienti dalle nostre catene alpine, come il granito e il serizzo, su cui applicare piccole targhe per spiegare il progetto.

Le parole del primo cittadino, Luca Santambrogio

Il sindaco di Meda, Luca Santambrogio, si è mostrato entusiasta del progetto: “Ringrazio vivamente il Cai per questa realizzazione che va ad arricchire ulteriormente il nostro sforzo per dotare la città di un numero sempre maggiore di polmoni verdi. Sono felice che questo nuovo intervento, reso possibile grazie a una delle storiche associazioni più care ai medesi, si unisca a quanto realizzato in città ad esempio con i parchi di via Manzoni e Beretta Molla e prossimamente con ulteriori iniziative di riforestazione. E’ molto importante che l’amore per la montagna, e per tutto quello che essa rappresenta in termini storici ambientali e culturali, trovi una significativa espressione sul nostro territorio cittadino”.

Collaborazione tra Cai e Comune

La sezione del Cai provvederà a proprie spese alla fornitura e messa a dimora degli alberi, alla pulizia dell’area dalle piante morte e l’eventuale sistemazione del terreno a fine lavori. Oltre alla realizzazione del nuovo bosco urbano, a seguito di questo intervento, l’Amministrazione comunale realizzerà tre pozzetti posizionati centralmente su ognuno dei lati stradali e della futura pista ciclabile, con attacco per canne di irrigazione manuale che permettano ai volontari del Cai, con mezzi propri, di irrigare le piante nei mesi di siccità, almeno per i primi anni. Per i primi cinque anni, l’Amministrazione comunale provvederà allo sfalcio delle essenze arboree del prato esistente che inevitabilmente continueranno a crescere finché il bosco non comincerà a svilupparsi.

Verso l'inaugurazione del "Parco 75esimo Cai di Meda"

"L’area identificata si presta molto bene al progetto in quanto vicina al plesso della scuola primaria San Giorgio in zona San Giacomo e anche per la presenza a bordo dell’area di un progetto di nuova pista ciclo-pedonale di futura realizzazione che collegherebbe la via Indipendenza con il Parco 2 giugno di Seregno", ha affermato il sindaco, cogliendo l'occasione per ringraziare Mario Terraneo, presidente onorario del Cai di Meda e ideatore di questa iniziativa. I lavori dovrebbero terminare a fine marzo 2022,  mentre l’inaugurazione del “Parco 75esimo Cai di Meda” è prevista per la seconda metà di aprile.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie