Attualità
Vimercate

Il centro anziani piange uno dei suoi padri

L'ultimo saluto a Gianmaria Brambilla, a lungo alla guida del "San Gerolamo".

Il centro anziani piange uno dei suoi padri
Attualità Vimercatese, 10 Dicembre 2022 ore 11:53

Per vent’anni ha tirato le fila del centro sociale comunale per anziani di Vimercate, contribuendo a rilanciarlo con proposte innovative.
Il "San Gerolamo" perde uno dei suoi padri.

Addio a Gianmaria Brambilla

In settimana si è spento a 81 anni Gianmaria Brambilla, a lungo nel Comitato di gestione e poi anche presidente.
Classe 1941, dipendente per una vita dell'Enel, raggiunta la pensione all’inizio degli anni Duemila era entrato nel Comitato del centro diurno per anziani

L'ex assessore: "Persona di grandi capacità, ha portato tante novità"

"Fui io a volerlo, insieme alla moglie Franca - racconta Marisa Vergani, all’epoca assessore comunale ai Servizi sociali - Servivano forze nuove, figure di riferimento per rilanciare il San Gerolamo. E Gianmaria, nonostante il carattere schivo e riservato, aveva da subito dimostrato grande capacità e voglia, diventando una colonna del centro, una presenza quotidiana e costante. Non si era limitato ad una normale amministrazione. Aveva introdotto tante innovazioni e novità rimaste poi nella tradizione del “San Gerolamo”. Era stato lui a volere le visite culturali alla scoperta di Milano, con le guide. E ancora fu lui a organizzare le trasferte, una volta al mese, al Teatro dal Verme per i concerti".

Organizzò i soggiorni climatici

Non solo, a Gianmaria Brambilla si deve anche l’idea dei soggiorni climatici.

"Novità che consentì anche a persone che non potevano permettersi di fare le vacanze di riposare qualche giorno, magari vedendo il mare per la prima volta - ha aggiunto ancora Vergani - E sempre Gianmaria avviò anche i soggiorni termale a Trescore Balneario e organizzò, con grande capacità e determinazione, il servizio di vaccinazione antinfluenzale di cui usufruivano ogni anno fino a 1.500 frequentatori del “San Gerolamo”. Una figura che, insieme alla moglie anche lei recentemente scomparsa (Franca Trentini, come detto, è stata una volontaria del centro diurno ma anche e soprattutto dell’associazione Salute donna) mancheranno tanto".

I funerali

I funerali sono stati officiati questa mattina, sabato 10 dicembre, nel Santuario di Vimercate da don Roberto Valeri, che ha voluto ricordare non solo Gianmaria ma anche la moglie Franca, le cui esequie non erano state celebrate a sue tempo a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia.

"Oggi qui con Gianmaria è presente anche Franca - ha detto don Roberto durante l’omelia - Si ritrovano e si stringono insieme davanti a Dio. Ora il loro amore e la loro esistenza sono infiniti. Un amore reciproco che hanno saputo estendere anche a gli altri attraverso l’opera di volontariato svolta al “San Gerolamo” e con “Salute donna”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie