Attualità
Brianza

Il Consiglio provinciale approva il Bilancio di previsione 2022

Una finanziaria che prevede investimenti pari ad oltre 39 milioni di euro.

Il Consiglio provinciale approva il Bilancio di previsione 2022
Attualità Brianza, 23 Febbraio 2022 ore 17:53

Presentato oggi in Consiglio provinciale il Bilancio di previsione 2022 con un plafond di investimenti di oltre  39 milioni di euro (39.835.965,16). Un cifra che presenta una crescita del 44% rispetto alla scorso anno ( + 12.141.782,65) nonostante pesi ancora sulle casse di via Grigna il contributo alla finanza pubblica che impone un versamento allo Stato per un valore di 35.916.837,71 euro.

Il Consiglio provinciale approva il Bilancio di previsione 2022: quali sono gli assets di investimento

Edilizia scolastica, manutenzione del patrimonio stradale, lavoro rimangono i principali assets di investimento contenuti nel piano finanziario della Provincia MB.

In particolare per l’edilizia scolastica sono disponibili 21.613.283,43; per la manutenzione del piano viabile e dei manufatti stradali 11.849.726,85 euro; 3.8757.722,31 per il potenziamento dei Centri per l’impiego, in linea con la strategia di mandato di valorizzare le politiche attive del lavoro a sostegno anche del piano Restart del territorio, post pandemia.

Sono previsti circa 121.867,00 euro per la Cyber security per permettere di consolidare la infrastruttura informatica che sta sostenendo le nuove modalità di lavoro da remoto.

“Abbiamo presentato un bilancio in salute con la possibilità di investire oltre 39 milioni di euro nel territorio. Rimangono punti fermi gli investimenti per l’edilizia scolastica e la manutenzione del patrimonio viario. Entrerà nella operatività il piano di potenziamento dei centri per l’impiego anche con il completamento delle assunzioni avviate lo scorso anno che porteranno ad avere 109 professionalità in più per portare avanti le politiche e le strategie a sostegno dell’occupazione, anche dei disabili.” – spiega il Presidente Luca Santambrogio.

Il piano degli investimenti prevede l’introito di risorse attraverso trasferimenti. Quasi raddoppiato il finanziamento statale che da 15.457.457,94 del 2021, quest’anno raggiunge una quota pari a 30.839.720,28; e ancora 5.406.604,88 arrivano dalla Regione Lombardia. Il resto deriva dall’avanzo economico di entrate correnti (402.350,00 euro), alienazioni di attività finanziarie (1.887.290,00) e dal fondo rotativo per le progettazioni (1.300.000,00 euro, il doppio rispetto allo scorso anno).

La finanziaria dell’Ente è un documento che presenta entrate correnti per un valore di 81.555.740,50 euro; il portafoglio di risorse in ingresso può contare anche per il 2022 sulla quota di entrate tributarie, cioè sulle somme che i cittadini pagano attraverso l’imposta di trascrizione autoveicoli (ipt: 28.500.00,00) l’addizionale sulla responsabilità civile auto (rc-auto: 30.450.000 Euro) e l’addizionale alla tariffa rifiuti (5.000.000 euro). Il resto delle entrate deriva dai trasferimenti correnti (da Stato, Regioni, Comuni, imprese per un valore complessivo di 14.437.051,70) e da entrate extratributarie pari a 3.168.688,80.

La spesa corrente cosiddetta “rigida”, pari a complessivi 60.607.060,03 euro, comprende gli oneri per il personale dipendente ( 10.902.575,79 euro) e per il personale interinale ( 160.000,00 euro).

Sono previsti oltre 9,8 milioni di euro per l’esercizio delle funzioni fondamentali (istruzione, viabilità, territorio, trasporti e interventi strategici, ambiente) e 6.968.344,46 euro per finanziare le funzioni delegate (cultura, turismo, vigilanza ittico venatoria, politiche sociali, protezione civile, apprendistato, mercato del lavoro e servizi per l’impiego).

Focus edilizia

Oltre ai lavori di manutenzione degli impianti (cancelli elettrici, ascensori e impianti antintrusione), sono previsti 7 interventi di messa in sicurezza e adeguamento normativo di alcuni edifici scolastici e 3 interventi di nuova costruzione scuole e palestre (l’ampliamento dell’edificio ex sede della scuola materna «Ferrario» del Comune di Agrate Brianza, per adibirlo a sede dell’IIS FLORIANI, la realizzazione della nuova sede per l’Istituto Professionale per i servizi commerciali e turistici «MILANI» di Meda e la realizzazione di una tensostruttura ad uso palestra per l’ITC «Morante» di Limbiate) finanziati con risorse del PNRR.

Inoltre, sono stati inseriti l’intervento di miglioramento sismico e adeguamento antincendio dell’edificio scolastico sede dell’ISS «Marie Curie» di Meda e l’intervento di ristrutturazione del Centro Polifunzionale Emergenze Monza e Brianza in Agrate Brianza, rispettivamente, finanziati con mutuo BEI e con il fondo regionale per la ripresa economica (DGR n. XI/4381 del 3/03/2021)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie