Attualità
TopGanna a Lissone

L'abbraccio di Lissone al ciclista Filippo Ganna

Ospite da Bicimania all'evento "A tu per tu con i grandi dello sport" il campione si è raccontato a una folla di appassionati delle due ruote

L'abbraccio di Lissone al ciclista Filippo Ganna
Attualità Monza, 10 Gennaio 2023 ore 07:30

Erano veramente tanti i tifosi e appassionati delle due ruote che a Lissone, lunedì sera, non si sono fatti sfuggire l'incontro con Filippo Ganna, 27enne ciclista su strada e pistard del team Ineos Grenadiers, pluricampione del mondo che ha collezionato anche molti record dell'ora, ospite da Bicimania, in occasione dell'evento «A tu per tu con i grandi dello sport», ideato da Df Sport Specialist.

A tu per tu con TopGanna

Il campione si è raccontato al pubblico di appassionati adulti e anche di giovanissimi  presenti in sala, attraverso l'intervista di Alessandro Brambilla, giornalista sportivo, che ha ricordato i suoi grandi successi.

«Filippo Ganna si è conquistato una cosa come 28 medaglie di cui 12 d'oro, 9 d'argento e 7 di bronzo» ha introdotto il giornalista, chiedendogli la promessa di vincere ancora.

«Promesse mi hanno insegnato a non farne perchè se non le rispetti è grave. Posso però dire che ci metterò tutta la passione - ha detto Ganna - Io sono qui anche per quello: per cercare di regalare emozioni».

In apertura di serata è stato mostrato un filmato relativo alle sue imprese, intitolato «TopGanna», come il corridore è stato soprannominato nell'ambiente sportivo e dai suoi fedelissimi supporter.

GANNA VIDEO 1
Foto 1 di 2
GANNA VIDEO 2
Foto 2 di 2

Le sue imprese

Professionista dal 2017 con un palmares che via via è diventato importante: campione del mondo nel 2020 e 2021 e Nazionale  nel 2019, 2020 e 2022 a cronometro. Ha vinto 4 tappe del Giro d'Italia nel 2020 tre delle quali a cronometro e 2 tappe al Giro d'Italia 2021 sempre a cronometro, indossando la maglia rosa in entrambe le edizioni.

Ganna è anche campione del mondo di inseguimento individuale per 5 volte: nel 2016, 2018, 2019, 2020, 2022, specialità nella quale detiene anche il record del mondo con 3'59''636. Poi a squadre si è laureato campione del mondo nel 2021.

E ancora: oro olimpico a Tokyo nel 2020 nell'inseguimento a squadre in cui ha fissato anche il record del mondo 3'42''032 e  da ottobre 2022 detiene il record dell'ora con la sua prestazione al Velodrome Suisse di Grenchen.

Dagli esordi...alle sfide future

Prima di salire in sella a una bici, Filippo Ganna da ragazzino ha tentato con altri sport e così ha spiegato il suo percorso.

«Fortunatamente i miei genitori non mi hanno mai obbligato a fare uno sport, mi hanno sempre lasciato libero e ho potuto scegliere di testa mia cosa fare nella vita - ha detto - Ho cominciato con un po' di nuoto, poi con la pallacanestro». 

Finchè non ha provato con la bicicletta nella categoria G3, ma la fatica della disciplina aveva sortito il risultato di allontanarlo. «Qualche anno dopo sono tornato e qualcosa mi ha dato e qualcosa spero continui a darmi» ha commentato con il sorriso.

Intanto il pensiero corre alla nuova stagione piena di impegni.  Nel 2023 c'è la Volata in Portogallo, la Tirreno Adriatico le Fiandre, la Rubaix, il Giro d'Italia gli ha ricordato Brambilla. «Sono pronto a mettermi in gioco. La squadra mi ha dato pieno supporto» ha chiosato il campione.

Un incontro speciale per Lissone

Una serata davvero speciale per tutti i presenti. In sala c'erano anche diversi professionisti del ciclismo, tra cui la campionessa Silvia Valsecchi che ora fa parte del team di Bicimania. ( nella foto sotto la prima a destra)

E in chiusura della serata sono intervenuti anche il sindaco di Lissone, Laura Borella  che si è complimentata con Ganna augurandogli tante vittorie e nel suo intervento ha voluto anche ringraziare Sergio Longoni, «sia come realtà presente sul territorio che per il nuovo impegno che sta portando avanti qui con il Palazzo dello Sport».

Sergio Longoni ha rimarcato l'impegno per portare a compimento il Palazzo dello Sport. «E' un impegno importante per noi  è come vincere un mondiale o fare il record del mondo» ha ribadito.

Poi ha consegnato un dono a Ganna che al termine di «A tu per tu» non si è risparmiato con i selfie e gli autografi per i tanti tanti tifosi e appassionati presenti.

 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie