Prestigioso riconoscimento

Il medese Mario Colombo è Cavaliere dell'Ordine Nazionale al Merito della Repubblica di Romania

Il direttore di Auxologico è stato premiato a Milano per il sostegno dato alla Romania anche durante l'emergenza da Covid-19.

Il medese Mario Colombo è Cavaliere dell'Ordine Nazionale al Merito della Repubblica di Romania
Attualità Seregnese, 16 Giugno 2021 ore 13:18

Il medese Mario Colombo, direttore di Auxologico, decorato con l’onorificenza di Cavaliere dell'Ordine Nazionale al Merito del Presidente della Repubblica di Romania.

Mario Colombo insignito dell'onorificenza dall'ambasciatore rumeno

La cerimonia ufficiale, durante la quale è stata conferita dall’ambasciatore di Romania George Bologan l’onorificenza di Cavaliere dell'Ordine Nazionale al Merito della Repubblica di Romania al dottor Colombo, si è tenuta martedì 15 giugno a Milano al Grattacielo Pirelli. E' stata l’occasione per ricordare e consolidare gli ottimi rapporti collaborativi tra Italia e Romania.

Premiato per il contributo dato alla Romania durante l'emergenza sanitaria

Una cerimonia di grande pathos iniziata con gli inni nazionali di Italia e Romania e culminata con la lettura del decreto con cui il presidente della Repubblica di Romania, Klaus Johannis, ha motivato la consegna della Croce e del Distintivo di Cavaliere dell’Ordine Nazionale al merito al dott. Colombo: "Segno di grande apprezzamento per l’importante contributo dato al consolidamento della partnership strategica bilaterale tra Romania e Italia e per la solidarietà dimostrata nei confronti dei cittadini rumeni e della comunità rumena in Italia anche durante la pandemia da Covid-19".

3 foto Sfoglia la gallery

Orgogliosi Attilio Fontana e Fabrizio Sala

Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha ringraziato la Repubblica di Romania per la vicinanza dimostrata durante la prima fase della emergenza Covid nella quale personale sanitario rumeno è venuto in aiuto di quello di Regione Lombardia, esprimendo parole di compiacimento per le iniziative sanitarie e scientifiche che Auxologico, fondazione no profit che in Regione Lombardia è presente con numerosi presidi sanitari, ha nel corso degli anni intrapreso anche in Romania. L’Assessore alla Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione di Regione Lombardia, Fabrizio Sala, ha sottolineato l’amicizia con il popolo rumeno fondata su una comunanza di valori: innanzitutto la fede cristiana e l’attiva appartenenza alla comunità europea.

L'ambasciatore: "Colombo promotore dei forti legami tra Romania e Italia"

L’ambasciatore di Romania George Bologan nel suo intervento ha evidenziato "l’ottimo rapporto tra i nostri Paesi è stato costruito e consolidato nei secoli tramite l’interazione umana diretta, da persone che hanno saputo che alla base di ogni rapporto formale e istituzionale si trova la sintonia umana, la gioia di condividere e di lavorare insieme per ideali comuni. Oggi siamo chiamati a riconoscere i meriti del dottor Mario Colombo proprio da questo punto di vista, come motore e promotore dei forti legami tra la Romania e l’Italia tramite l’esempio e l’impegno personale. Questa onorificenza testimonia le virtù della solidarietà manifestate a beneficio degli altri, aspetto raro in una società frammentata dall'egoismo e dall'indifferenza, la sensibilità e il costante sostegno per il dialogo fra i nostri popoli".

Colombo: "Grazie all'impegno e alla professionalità dei colleghi di Auxologico"

Mario Colombo ha ricordato nel suo intervento come l’onorificenza attribuitagli "è frutto anche dell’impegno e del lavoro di tanti colleghi di Auxologico che negli anni hanno saputo coniugare la loro professionalità medica, scientifica e manageriale con la sensibilità e la solidarietà, diventando attori di tante iniziative a favore di pazienti rumeni e di promozione delle conoscenze mediche in collaborazione con ospedali e università rumene". Ha poi ricordato i momenti principali che da 20 anni legano Auxologico alla Romania: gli inizi con la collaborazione con don Valentin, prete cattolico nel nord est a Bacau; il forte legame con la Contea del Teleorman e con il suo ospedale a Rosiori de Vede “Spital Caritas” e nell’ultimo periodo la presenza di Auxologico in Romania, a Corbeanca nei pressi di Bucarest, con la propria struttura sanitaria Cardiorec.

Necrologie