Attualità
Impresa

Il nuotatore di Carate ha conquistato anche l'Isola d'Elba

Giorgio Riva, 35 anni, istruttore di nuoto, ha completato dopo cinque giorni il giro completo dell'isola toscana. "E' un giorno che ricorderò per sempre", ha detto all'arrivo a Pratesi.

Il nuotatore di Carate ha conquistato anche l'Isola d'Elba
Attualità Caratese, 28 Maggio 2022 ore 11:10

Si è conclusa ieri, venerdì, dopo cinque giorni e 110 chilometri di bracciate attorno all’isola più grande dell’Arcipelago toscano, l’ultima impresa di Giorgio Riva, 35 anni, istruttore di nuoto di Carate Brianza.

Da Carate alla conquista della Toscana

Partito lunedì mattina dal molo di Pratesi, nel comune di Marciana, Riva si è immerso nell’acque del Tirreno per iniziare il percorso di circumnavigazione in solitaria dell’Isola d’Elba.
Un’impresa sportiva, ma anche - e soprattutto - di sensibilizzazione ambientale la sua, come aveva spiegato in un’intervista rilasciata al nostro settimanale qualche giorno prima dell’eco-nuotata in terra toscana. In circa sei ore Riva ha coperto, bracciata dopo bracciata, la prima distanza che lo separava da Portoferraio.

Il suo personale Giro dell'Elba è poi proseguito per altre quattro tappe da circa 20 chilometri ciascuna, fino a Rio Marina, poi da lì a Pareti, ancora uno spostamento via nuoto a Marina di Campo e infine il ritorno al punto di partenza, il moletto di Patresi.

Ad accompagnarlo nell’impresa niente imbarcazioni o gommoni a motore, ma solo i kayak dell'associazione «Sea Kayak Italy» di Marciana Marina, che si sono alternati di volta in volta per sostenere l'atleta caratese durante tutto l'itinerario attorno all'Elba. L'istruttore di nuoto, in forza alla Canottieri Lecco e ribattezzato lo «squalo di Carate», non è nuovo a prodezze simili.

Nel 2019 aveva già completato il periplo di centocinquanta chilometri del Lago di Como, in soli sette giorni. Nel 2020, l'anno del Covid, aveva voluto lanciare un messaggio di ripresa post pandemia completando il tragitto Lecco-Colico, di 40 chilometri e lo scorso anno, nel 2021, invece aveva percorso sempre a nuoto, andata e ritorno, la traversata delle Bocche di Bonifacio.

"Il 27 maggio sarà una delle date che segnerà un ricordo indelebile nella mia vita" ha postato su Facebook l'atleta di Carate Brianza subito dopo l'arrivo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie