Gli auguri di Anpi e Cgil

Il partigiano Egeo Mantovani ha spento 100 candeline

Per l'occasione una delegazione della Cgil Brianza e di Anpi Monza e Brianza lo ha raggiunto presso la Rsa Bellani di Monza.

Il partigiano Egeo Mantovani ha spento 100 candeline
Attualità Monza, 13 Luglio 2021 ore 07:53

Ieri, lunedì 12 luglio, il partigiano Egeo Mantovani ha spento 100 candeline. Per l'occasione una delegazione della Cgil Brianza e di Anpi Monza e Brianza lo ha raggiunto presso la Rsa Bellani di Monza.

Il partigiano Egeo Mantovani ha spento 100 candeline

Nel corso della visita le due delegazioni lo hanno omaggiato di un video che racchiude alcune delle immagini più belle degli ultimi anni: i ricordi degli incontri con gli studenti, la mobilitazione nelle piazze e le iniziative di commemorazione con i compagni antifascisti.

La lettera

Non solo. nella giornata di festa è arrivata anche la lettera di Angela Mondellini, segretaria generale della Cgil MB e Anna Bonanomi, segretaria dello Spi Cgil MB dove, tra le altre cose, si legge:

“Caro Compagno Egeo Mantovani, per la Cgil Monza e Brianza sei sempre stato un importante riferimento come operaio, sindacalista e dirigente dell'Anpi di Monza. La pandemia ci ha allontanato ma i nostri affetti fraterni, e la nostra stima, non mancheranno mai”.

Una vista all'insegna dell'impegno per la democrazia

Egeo Mantovani, uno degli ultimi protagonisti ancora in vita della Resistenza al nazifascismo, è nato il 12 luglio 1921. Figlio di braccianti agricoli, Mantovani l'8 Settembre 1943 si trova a Bologna, la sua caserma è occupata dai nazisti ma riesce a scappare e a unirsi alle formazioni partigiane, partecipando così a numerose azioni contro il regime fascista e l’occupazione nazista.

Nel 1946, a democrazia riconquistata, Mantovani entra alla “Magneti Marelli”: dal 1954 al 1970 partecipa alle lotte dei lavoratori diventando membro della commissione interna e rendendosi protagonista di numerose conquiste sindacali.

La sua vita è tutta all’insegna dell’impegno per la democrazia, per i diritti e per la giustizia sociale: impegnato nella Fiom Cgil, ricopre anche l’incarico di presidente della Cooperativa “Carlo Cattaneo” di Monza fino a diventare punto di riferimento dell’Anpi di Monza e della Brianza.

“La Cgil di Monza e Brianza, insieme allo Spi a cui sei iscritto da molti anni, ti augura buon centesimo compleanno. Un abbraccio da tutti noi”, conclude la lettera a lui dedicata.

Necrologie