Attualità
Il prossimo 4 giugno

Il Partito Democratico annuncia l'adesione al Brianza Pride

L'annuncio oggi in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Davide Usai "“Ogni persona deve sentirsi libera di essere ciò che è".

Il Partito Democratico annuncia l'adesione al Brianza Pride
Attualità Brianza, 17 Maggio 2022 ore 12:44

Contro ogni discriminazione, per la libertà delle persone e per garantire pieni diritti a tutti i cittadini. Questo l’impegno del Partito Democratico di Monza e Brianza, ribadito oggi 17 maggio, giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Giornata in cui il Pd brianzolo ha anche annunciato l'adesione e la partecipazione al Brianza Pride che si terrà il prossimo 4 giugno a Monza. 

Il Partito Democratico annuncia l'adesione al Brianza Pride

“Ogni persona deve sentirsi libera di essere ciò che è, e di esprimere il proprio amore e i propri affetti senza timori” dichiara Davide Usai, responsabile del Forum Diritti del PD. “Purtroppo la nostra società è ancora pervasa da sentimenti di intolleranza e non accettazione delle diversità. Un pensiero che spesso sfocia in atteggiamenti di violenza e discriminazione.”

“C’è chi vorrebbe ancora farci credere che tutto sia perfettamente catalogabile ed etichettabile” prosegue Usai. “La realtà è quella di un mondo complesso, plurale e fluido in cui ciascun individuo può ricercare la sua strada per realizzare se stesso ed essere felice.”

La questione del DDL Zan

“In questi giorni è ripresa la discussione sul DDL Zan” aggiunge Pietro Virtuani, segretario provinciale del PD. “Ci auguriamo che la partecipazione al Pride dia un impulso significativo per ampliare finalmente le tutele contro ogni forma di violenza e discriminazione. La destra tenta ancora una campagna mistificatoria e strumentale a colpi di fake news, da ultimo attaccando la circolare del Ministero dell’Istruzione sulla celebrazione della giornata di oggi nelle scuole. Noi crediamo invece che occorra favorire una cultura del rispetto, partendo da un lavoro educativo con i più giovani, per arrivare a una piena tutela dei diritti di tutti.”

(foto archivio)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie