Attualità
Una storia triste

Il popolo del fiume si commuove per il cucciolo di cigno morto

Faceva parte della famiglia che vive a Trezzo sull'Adda vicino alla località ristoranti. Il suo piumaggio stava ancora virando dal marrone al bianco.

Il popolo del fiume si commuove per il cucciolo di cigno morto
Attualità Vimercatese, 07 Novembre 2021 ore 12:10

Il popolo del fiume si commuove per il cucciolo di cigno trovato morto sul bordo del fiume. La carcassa è stata trovata nei giorni scorsi a Trezzo sull'Adda in località ristoranti e ora si sta cercando di contattare la Forestale o qualche veterinario per recuperarla.

Il popolo del fiume si commuove per il cucciolo di cigno morto a Trezzo sull'Adda

Il suo piumaggio stava ancora virando dal marrone al bianco e il suo becco era ancora grigio. Segno che l'esemplare di cigno trovato senza vita ai bordi del fiume nei pressi della località ristoranti era ancora un cucciolo.

Fa parte di una nidiata molto conosciuta

Faceva parte della nidiata che si era schiusa a primavera; una famiglia di cigni stanziali, molto conosciuta dai tanti visitatori che quotidianamente passano in quel punto lungo l'alzaia. Tanto che Filippo Soncin, presidente dei Pirati dell'Adda, il gruppo che racchiude barcaioli e pescatori che stazionano lungo il fiume in quel punto, sta cercando di trovare qualche ente che si possa attivare per recuperare la carcassa. Questo il suo commento.

"Non ho idea di come sia morto. Sta di fatto che è la prima volta che mi capita una cosa simile. Ho notato però che i cuccioli della nidiata situata vicino alla località ristoranti si sono ridotti di numero. Un brutto segno perché di solito si allontanano dai genitori quando hanno raggiunto l'anno di vita"

Il cucciolo di cigno morto trovato a Trezzo sull'Adda. Foto Filippo Soncin

Soncin ha ammesso anche di essersi meravigliato per aver assistito nei giorni scorsi a un vero e proprio scontro tra il maschio alfa che vive nella comunità ai ristoranti e quello della Centrale idroelettrica Taccani.

"Si sono letteralmente azzuffati, tanto che uno è saltato sopra all'altro e ci è rimasto fino a quando l'altro si è allontanato. Di solito questi episodi accadono quando si sforano le aree di competenza. Non so se questo episodio possa aver inciso sulla morte del cucciolo"

Necrologie