Attualità
Riunione tecnica di coordinamento

Il Prefetto dispone più controlli contro la "malamovida"

L'attività delle Forze di Polizia si concentrerà soprattutto nei fine settimana con l'obiettivo di prevenire e contrastare possibili episodi di degrado, di illeciti e di condotte di rilievo penale.

Il Prefetto dispone più controlli contro la "malamovida"
Attualità Brianza, 08 Giugno 2022 ore 10:19

Più controlli contro la "malamovida". Con l'avvicinarsi del periodo estivo il Prefetto Patrizia Palmisani ha convocato, nei giorni scorsi, una riunione tecnica di coordinamento delle Forze di polizia con l’obiettivo di impartire indirizzi per la gestione del fenomeno della cosiddetto ‘movida’ disponendo un’intensificazione dei servizi di controllo del territorio rivolti a prevenire e contrastare possibili episodi di degrado, di illeciti e di condotte di rilievo penale.

Il Prefetto dispone più controlli contro la "malamovida"

Con l’approssimarsi della stagione estiva, infatti, è prevedibile un incremento dei momenti di incontro in luoghi pubblici e delle occasioni di frequentazione dei centri cittadini, in particolare delle zone maggiormente caratterizzate dalla presenza di esercizi pubblici in grado di attrarre un numero importante di avventori.

Contrasto a fenomeni negativi ed eccessi

«In ogni territorio la ‘movida’ assume una rilevanza primaria non soltanto sul piano sociale, ma anche su quello culturale ed economico» ha rilevato il Prefetto «caratterizzandosi per una dinamica marcatamente aggregativa, è però necessario assicurare che tale fenomeno sia gestito con la massima attenzione anche sul piano della sicurezza, in una prospettiva di integrazione con le caratteristiche di ciascun territorio e di bilanciamento con gli altri interessi della comunità di riferimento. Dovranno essere contrastati fenomeni negativi ed eccessi che nulla hanno a che fare con il divertimento, riconducibili semmai all’immagine della ‘malamovida’, come schiamazzi, vendita di alcolici a soggetti minorenni, risse, ubriachezza molesta, furti, guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze psicotrope, possesso e spaccio di sostanze stupefacenti».

Controlli in particolare nei fine settimana

Per questo motivo è stato stabilito che le Forze di polizia cureranno, principalmente nel corso dei fine settimana della stagione estiva, servizi straordinari di prevenzione, sicurezza e controllo del territorio, con particolare attenzione alle aree che si caratterizzano per la capacità di attrarre avventori, soprattutto nelle ore serali.

Le Forze di polizia potranno contare sull’importante collaborazione delle Polizie locali, con le quali saranno promosse forme di coordinamento e di scambio informativo al fine di favorire la migliore dislocazione delle risorse a disposizione e la più ampia copertura del territorio.

A tale scopo, il Prefetto ha chiesto ai Sindaci della Provincia di sostenere e incentivare la pianificazione di servizi in orario serale da parte delle Polizie locali, il cui sforzo può fornire un contributo decisivo per il presidio delle aree più a rischio.

Iniziative a livello locale

Parallelamente, sono state indicate alcune ulteriori iniziative da valutare a livello locale, tra cui la promozione dell’utilizzo del suolo pubblico per l’installazione di sedute all’aperto di ampiezza adeguata ad ospitare tutti gli avventori, così da evitare assembramenti, e la regolamentazione degli orari di apertura e chiusura degli esercizi pubblici, in modo da conciliare l’interesse all’intrattenimento con il diritto al riposo dei residenti.
È stata inoltre evidenziata l’utilità di incentivare la mescita delle bevande in contenitori diversi dal vetro, nonché di promuovere interlocuzioni con i titolari degli esercizi pubblici al fine di assicurare da una parte il rispetto delle prescrizioni da parte dei lavoratori, dall’altra la tenuta di condotte appropriate da parte dei clienti, anche avvalendosi a tale scopo di servizi di vigilanza privata.
Al riguardo, il Prefetto ha rammentato che, qualora un esercizio costituisca un pericolo per l’ordine pubblico o per la sicurezza dei cittadini, è prevista la possibilità per il Questore di sospenderne la licenza.

Un'estate diversa dalle ultime due

«La prossima stagione estiva si preannuncia finalmente diversa rispetto alle ultime due, che sono state fortemente caratterizzate dal sistema di misure di contrasto del Covid-19. Sarà molto più simile alle tante che abbiamo conosciuto prima della pandemia, ed anche il divertimento sarà certamente meno condizionato da preoccupazioni e limiti con cui abbiamo convissuto a lungo» ha osservato il Prefetto Palmisani «Le Istituzioni continueranno ad operare affinché i cittadini possano trascorrere il proprio tempo libero con serenità e in sicurezza. La libertà di divertirsi non deve però diventare il pretesto per eccessi, abusi o violenze: oltre all’impegno delle Istituzioni, è fondamentale che tutti mantengano comportamenti responsabili e rispettosi delle regole della vita sociale».

(foto archivio)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie