Attualità
Sponsorizzato

InArmonia Bellusco: ecco le regole per mantenere in forma corpo e mente

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dell’ayurveda e dei suoi benefici sulle donne

InArmonia Bellusco: ecco le regole per mantenere in forma corpo e mente
Attualità 05 Aprile 2022 ore 04:00

Sabrina Crespi di InArmonia, centro benessere di Bellusco in cui ogni donna può trovare trattamenti fisici che possono contribuire a riequilibrare le proprie energie vitali, ci parla oggi delle regole base per mantenere in forma corpo e mente.

InArmonia Bellusco svela la prima regola: il cibo

«La prima regola per mantenersi sani è il nostro cibo: nutrirsi con prodotti di qualità, tantissima frutta, tantissima verdura, cereali e diminuire ovviamente latticini e cibi animali. Ma soprattutto stare lontani da cibi in scatola, cibi conservati e cibi congelati, perché il cibo per noi è come la benzina per un'auto. Se introduciamo benzina di qualità andiamo veloci, siamo forti e siamo resistenti alle malattie, alla fatica fisica e anche al tempo. Quando invece introduciamo cibo vecchio, cibo stagionato, cibo che appesantisce, il nostro sistema digestivo perde forza e resistenza. Da qui una riflessione: se ogni volta che vi accingete al pranzo o alla cena, nel post pranzo o nel post cena vi viene sonnolenza, questo è il primo indicatore che il cibo che avete ingerito non è per voi e quindi invece di darvi l'energia ve la toglie.  Qui inizia un piccolo decadimento della vostra forza fisica e nel vostro corpo si avvia un invecchiamento precoce».

Le emozioni e i chakra

«La nostra alimentazione fa parte del 50% delle cause di invecchiamento, perché l'Ayurveda dice che noi siamo fatti di due sostanze: materia e non materia. Quindi oltre a mangiare bene, c'è un altro aspetto di fondamentale importanza da tenere in considerazione ed è ciò che noi pensiamo o ciò che ci emoziona.
Per essere sempre giovani e vitali è di fondamentale importanza che ogni chakra del nostro corpo funzioni egregiamente, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista emozionale. I chakra sono delle ruote energetiche presenti nel nostro corpo. I chakra principali sono sette.

- Primo chakra: io esisto, io ho diritto di esistere.
- Secondo chakra: io ho il diritto di andare nella direzione scelta da me ed ho il diritto di provare il piacere che desidero.
- Terzo chakra: io ho il dovere di mettere tutta la mia energia in ciò che amo fare, non devo obbligare e non devo essere obbligato a fare ciò che dicono gli altri.
- Quarto chakra: io devo amare sempre senza condizioni e devo ringraziare quando ricevo amore.
- Quinto chakra: io ho il dovere di dirti con amore tutto ciò che penso e di ascoltarti solo se mi parli con amore.
- Sesto chakra: è un chakra spirituale legato alla connessione col nostro Dio. Fidarsi delle proprie intuizioni e capire che tutto ciò che ci succede nella vita non è un caso e non è a caso; fa parte delle nostre esperienze, attraverso le quali dobbiamo migliorarci.
- Settimo chakra: è di fondamentale importanza: qual è esattamente il motivo per il quale noi siamo sulla terra, cosa siamo qui a insegnare, cosa siamo qui a imparare».

InArmonia Bellusco: le piante ringiovanenti

«Nell'Ayurveda inoltre sono menzionate tantissime piante che hanno effetto ringiovanente. La Triphala, l'Ashwagandha, lo Shatavari, il Brahmi e tante altre. Quindi per mantenere il proprio corpo giovane si può assumere regolarmente qualche integratore che contenga queste erbe per mantenere la vitalità, l'immunità e rallentare il processo di invecchiamento. Infine, nell'Ayurveda tutti i tipi di massaggi sono considerati ‘rasayana’ che significa ringiovanente e quindi farsi massaggiare regolarmente aiuta a mantenere il corpo più giovane».

L’invecchiamento e i dosha

«Dalla nascita alla morte, il corpo è impegnato in una continua lotta contro il processo di invecchiamento poiché tessuti apparati e organi subiscono un continuo deterioramento quindi il ringiovanimento del corpo deve avvenire a livello cellulare.
I tre dosha svolgono un ruolo molto importante nel preservare la salute delle cellule e la longevità dell’organismo umano. Nella fanciullezza, l’anabolismo e gli elementi Kapha sono predominanti poiché questo è il momento della maggiore crescita fisica. Nell’età adulta il metabolismo e l’elemento pitta sono più evidenti perché il corpo è maturo e stabile. Nella vecchiaia sono più in evidenza il catabolismo e vata, poiché questo è il periodo in cui il corpo comincia a deteriorarsi.
• Kapha mantiene la longevità a livello cellulare.
• Pitta governa digestione e nutrizione.
• Vata che è strettamente collegato all’energia vitale del prana, governa tutte le funzioni vitali.
Per contrastare l’invecchiamento cellulare è importante mantenere in equilibrio anche le tre essenze sottili che si trovano all’interno del corpo umano: prana, ojas e tejas. Infatti, il loro perfetto equilibrio, che si può mantenere con la dieta, l’esercizio fisico e uno stile di vita adeguato, contribuisce ad assicurarci una vita lunga e in buona salute. Prana, collegata a Vata, è l’energia vitale che governa la respirazione, l’ossigenazione, la circolazione e tutte le funzioni motorie e sensoriali. L’energia vitale di Prana, inoltre, eccita Agni, il fuoco corporeo. Prana, che ha sede nella testa, regola tutte le attività cerebrali più elevate e controlla le funzioni della mente, della memoria, del pensiero e delle emozioni. Prana, inoltre, regola il funzionamento fisiologico del cuore e governa le funzioni biologiche di ojas e tejas. Ojas, l’essenza dei sette dhatu, i tessuti corporei, è collegata a Kapha ed è l’energia vitale che governa l’equilibrio ormonale e che, con l’aiuto di prana, controlla le funzioni vitali. Contiene tutti i cinque elementi basilari del sistema immunitario e dell’intelligenza mentale, di conseguenza una diminuzione di Ojas può causare disturbi collegati a Kapha quali diabete, debolezza delle ossa e delle giunture, intorpidimento degli arti. Se Ojas invece aumenta, può provocare reazioni legate a Vata: la paura, per esempio, la debolezza, la diminuzione della sensibilità. A livello emotivo ojas è responsabile della compassione, dell’amore, della pace e della creatività. Le persone in cui Ojas è in equilibrio sono attraenti, hanno occhi luminosi e un sorriso spontaneo e rassicurante, sono ricche di energia spirituale e di potere.
Tejas, collegato a Pitta, è l’essenza di un fuoco sottile che, attraverso il sistema enzimatico, governa il metabolismo del corpo umano. Agni, il fuoco centrale dell’organismo, regola la digestione, l’assorbimento e l’assimilazione del cibo; l’ulteriore trasformazione delle sostanze nutritive in tessuti sottili, però, è governata da un livello più sottile di Agni, ovvero da Tejas, necessario per nutrimento, la trasformazione e il funzionamento di ogni Dhatu (i tessuti corporei). Quando Tejas è aggravato (lo squilibrio di questa essenza sottile può essere provocato da una dieta impropria e da cattive abitudini di vita), brucia Ojas, riducendo così le difese immunitarie dell’organismo e stimolando in modo eccessivo l’attivtà di Prana, il cui aggravamento può a sua volta creare disordini e disturbi nei tessuti corpo.


I sette DATHU corporei

RASA, il plasma; contiene le sostanze nutritive del cibo digerito e nutre tutti i tessuti, gli organi ed i sistemi del corpo.
RAKTA, il sangue; governa l’ossigenazione in tutti i tessuti e organi vitali e mantiene la vita.
MAMSA, il muscolo; copre i delicati organi vitali, esegue i movimenti delle giunture e mantiene la forza fisica del corpo.
MEDA, il grasso; mantiene la lubrificazione e l’oleosita’ di tutti i tessuti corporei.
ASTHI, l’osso; sostiene la struttura corporea.
MAJJA, midollo e nervi; riempe gli spazi ossei e trasporti gli impulsi motori e sensoriali.
SHUKRA, i tessuti riproduttivi; contengono gli elementi di tutti i tessuti e sono responsabili della funzione riproduttiva.

InArmonia Bellusco: informazioni

Il team di InArmonia vi aspetta nella sede di via Liguria 2 a Bellusco. Per informazioni, telefonare al numero 039.6020167, oppure scrivere a inarmoniacentroestetico@yahoo.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie