Attualità
Incredibile

Insegnava con lauree false, condannata a risarcire più di 300mila euro

La sentenza della Corte dei Conti a carico di una docente, ex candidata sindaco.

Insegnava con lauree false, condannata a risarcire più di 300mila euro
Attualità Vimercatese, 30 Novembre 2022 ore 17:40

Condannata a risarcire 314mila euro per aver insegnato per anni con titoli di studio falsi.

Ex candidata sindaco a Camparada

Questa la pesante sentenza emessa dalla sezione giurisdizionale  della Lombardia della Corte dei Conti a carico di  Angela Maria Riva, conosciuta come  Mariangela, ex docente di Camparada nota anche in ambito politico per essere stata candidata sindaco nel suo Comune e candidata consigliere comunale per una lista civica a Vimercate.

Il caso emerso al "Floriani" di Vimercate grazie al preside

Una vicenda quella della 63enne esplosa nel maggio del 2018, quando l'allora dirigente dell'istituto superiore Floriani di Vimercate, dove Riva insegnava, aveva segnalato alla Procura un possibile danno erariale dove aver accertato che anni prima la stessa aveva presentato documentazioni false per ottenere l'assunzione a tempo indeterminato nella scuola dove già insegnava in qualità di docente di sostegno. Vicenda questa che aveva portato l'8 maggio di quell'anno al licenziamento.

Due lauree false

In particolare, nell'indagine poi condotta dalla Guardia di Finanza, Riva aveva presentato copia di due diplomi di laurea in realtà mai conseguiti: uno in Pedagogia all'Università degli Studi di Parma risalente al 1986 e uno in Psicologia all'Università del Sacro Cuore di Milano nel 1996.

Assunta senza averne diritto anche a Lissone e a Monza

Non è tutto perché sempre dalle verifiche è emerso che precedentemente al periodo di docenza a Vimercate, la 63enne era stata assunta, senza titoli idonei, all'istituto professionale Meroni di Lissone e all'Istituto Olivetti di Monza.

Scavalcati altri docenti anche a Muggiò e a Villasanta

Inoltre, a seguito del licenziamento dal Floriani di Vimercate, Riva aveva stipulato successivi contratti di lavoro con l'Istituto comprensivo Salvo D'Acquisto di Muggiò (2019-2020), e con l'Istituto comprensivo di Villasanta (2020-2022). Il tutto grazie ad una graduatoria che, attraverso i punteggi ottenuti indebitamente con le false attestazioni, le aveva consentito di scavalcare altre persone che ne avevano più diritto.

Falso attestato con matricola universitaria... di un'altra persona

E, ancora, nel 2021 la stessa aveva prodotto un altro attestato falso di diploma conseguito all'Università del Sacro Cuore per l'insegnamento agli studenti portatori di handicap: diploma per il quale l'Università ha querelato Angela Maria Riva, dimostrando anche che la matricola universitaria indicata dalla stessa nel certificato apparteneva in realtà ad un altra persona, già laureata.

Condannata a risarcire il Ministero con 314mila euro

In un primo tempo, secondo quanto accertato dalla Guardia di Finanza, la Procura della Corte dei Conti aveva chiesto la condanna di Riva al risarcimento di 407mila euro al Ministero dell'Istruzione e del Merito per danno erariale.

La Corte, dopo aver respinto tutte le eccezioni e sollevate dalla docente tramite i suoi legali (anche la richiesta di un abbattimento del risarcimento del 40% per le prestazioni comunque di fatto rese allo Stato dalla docente), ha condannato la donna al pagamento di 314mila euro, detratte dai 407mila le ritenute fiscali già versate.

L'avventura in politica a Camparada e a Vimercate

Nota nell’ambiente scolastico, Mariangela Riva si era fatta conoscer, come detto, anche in quello politico. Nel 2016, in occasione delle elezioni amministrative a Vimercate,  si era candidata nelle fila della civica "Noi per Vimercate" per un posto in Consiglio comunale, senza però essere eletta.

Quella di Vimercate non è stata però l’unica esperienza politica dell’insegnante finita nei guai. Nel 2014 la docente, esponente di Forza Italia, si era candidata alla carica di primo cittadino di Camparada con la civica "Progetto per Camparada", perdendo per una manciata di voti.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie