Attualità
Monza

Isal in piazza contro il dolore

Gazebo della Fondazione sabato all’Arengario, tra i volontari una giovane biassonese.

Isal in piazza contro il dolore
Attualità Monza, 22 Settembre 2021 ore 17:58

Sensibilizzare le istituzioni e la società civile sulla prevenzione e la cura del dolore. La Fondazione Isal (Istituto Scienze Algologiche) scende in piazza, sabato 25 settembre, all'Arengario.

Isal in piazza

I volontari saranno presenti con un gazebo nei pressi dell’Arengario per promuovere lo sviluppo della telemedicina nella rete di terapia del dolore e sostenere la ricerca per dare una cura al male incurabile. La campagna della Fondazione Isal proseguirà per tutto il mese di ottobre. Isal nasce ne 1993 per volontà del professor William Raffaeli, con l’obiettivo di aiutare le persone che soffrono di dolore cronico e far nascere una cultura specialistica dedicata alla cura del dolore e alla ricerca. In Italia sono 13 milioni le persone affette da dolore cronico ovvero il 26 per cento di italiani. Tra questi anche la 32enne biassonese Carlotta Schiavolin, affetta da questa patologia, che sta portando avanti la sua battaglia per promuovere la cura del dolore cronico sul territorio e la promozione e lo sviluppo dei centri di terapia del dolore e che sarà presente al gazebo di sabato.

L'esperienza di Carlotta

Carlotta ha iniziato a soffrire di dolori cronici nel 2012, da quando è stata operata di appendicite. Una condizione che le impedisce di dormire una notte intera e di lavorare con regolarità. "Ero sanissima - racconta - Poi, dopo quell'intervento ho iniziato ad avere dolori che dalla cervicale arrivano fino al piede. Una neuropatia (ovvero un'affezione del sistema nervoso) legata alla pancia, difficile da diagnosticare. Ho subito vari interventi ma il dolore tornava sempre. Sono arrivata persino a chiedermi se fosse frutto della mia immaginazione. Dopo sei anni e infinite visite specialistiche, finalmente ho avuto una diagnosi". Carlotta ha conosciuto la Fondazione Isal a novembre dello scorso anno: dopo una vincita ai "Soliti Ignoti" ha voluto infatti devolvere la cifra alla ricerca. Così è diventata la persona di riferimento su Monza. Il numero verde 800101288 dà la possibilità all'utente di informarsi sui centri di terapia del dolore più vicini. Il numero è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.  Per informazioni è possibile consultare anche la pagina Facebook: "Dottore, ho dolore cronico! Isal Monza e Brianza".

Necrologie