Attualità
Festa del paese

La benemerenza civica alle suore "buraghesi" impegnate in Ucraina

L'Amministrazione comunale ha deciso di premiare lo sforzo e l'impegno delle canossiane che prestano servizio a Vinnitsa

La benemerenza civica alle suore "buraghesi" impegnate in Ucraina
Attualità Vimercatese, 28 Agosto 2022 ore 12:16

Per anni si sono messe al servizio della comunità locale con impegno e dedizione. E anche adesso che la guerra sta limitando in maniera importante le loro attività caritative, non smettono di prestare la propria opera con la preghiera e l’accoglienza nei confronti delle persone più deboli e bisognose d’aiuto.

La benemerenza civica alle suore "buraghesi" impegnate in Ucraina

E’ una grande testimonianza di fede e solidarietà quella che stanno offrendo le suore canossiane che si trovano a Vinnitsa, nel cuore dell’Ucraina, che il prossimo 11 settembre riceveranno l’ambita benemerenza civica da parte del Comune di Burago nell’ambito delle iniziative legate alla tradizionale festa del paese. L’Amministrazione ha infatti deciso di premiare con la massima onorificenza cittadina l’enorme sacrificio delle religiose che da quasi trent’anni gestiscono una struttura di accoglienza per giovani madri le cui gravidanze sarebbero messe in pericolo dalle difficili condizioni di vita di alcune zone del Paese.

La guerra ha colpito anche la loro casa

Una casa che però, da qualche settimana, è stata raggiunta dai bombardamenti, con la città che è diventata una polveriera ed è stata successivamente evacuata. Lo stesso convento, trasformato in una struttura di accoglienza profughi, ha rischiato di essere raso al suolo a causa delle esplosioni. Le suore però non si sono perse d’animo e dalla loro nuova sistemazione in Polonia si sono messe a disposizione delle tantissime persone, perlopiù donne, bambini e anziani, che stanno lasciando l’Ucraina in cerca di una sistemazione sicura. La situazione ha messo in agitazione anche la piccola Burago. Pur essendo collegate all’istituto di Vimercate, le canossiane di Vinnitsa hanno sempre mantenuto un rapporto speciale con la comunità locale attraverso il cosiddetto «Gemellaggio della Solidarietà». Ecco perché il dramma di questi ultimi sei mesi non ha lasciato indifferente nessuno in paese.

Il riconoscimento del Comune

Nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale aveva aperto una campagna di raccolta fondi e beni di prima necessità da inviare alle suore. Le stesse che, il prossimo settembre, riceveranno dunque la benemerenza.

"L’iniziativa è legata al rapporto speciale che le canossiane hanno sempre avuto con la nostra cittadina - spiega il sindaco Angelo Mandelli - Da anni supportiamo in maniera concreta la loro opera di sostegno alla vita e anche ora che hanno dovuto lasciare la propria casa ci stiamo impegnando affinché il sostegno alle loro necessità non venga mai meno. Siamo in stretto contatto con le suore e loro stesse ci hanno detto di voler tornare un giorno a Vinnitsa. Ecco perché la benemerenza che consegneremo loro tra qualche settimana vuole essere un riconoscimento non solo nei confronti del lavoro svolto fino a questo momento, ma anche un augurio a nome di tutti i buraghesi perché le loro attività a favore della vita e dei più deboli possa riprendere quanto prima".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie