Nova Milanese

"La Carrà scelse proprio me"

Beatrice Ferrantino fece parte del team della showgirl a The Voice: "Umile, di cuore, appassionata, non la dimenticherò mai"

"La Carrà scelse proprio me"
Attualità Desiano, 17 Luglio 2021 ore 15:30

Nel 2016, alle audizioni di The Voice, Raffaella Carrà la scelse per far parte del suo team. La cantante novese Beatrice Ferrantino ricorda con grande affetto la nota showgirl scomparsa lo scorso 5 luglio. "Umile, di buon cuore, appassionata, non la dimenticherò mai" ha detto la cantante che all’epoca del talent show aveva 18 anni.

"La Carrà scelse proprio me"

Si era riempito d’orgoglio il cuore di tutti i novesi, quando la Carrà aveva puntato gli occhi sulla giovane cantante. Durante le audizioni di The Voice, Ferrantino aveva calcato il palco con delicatezza, riuscendo ad attirare l’attenzione di tutti e soprattutto della regina della televisione: Raffaella Carrà.

"Ho cantato “Powerfull” di Alicia Keys - ha raccontato Beatrice, che oggi ha 24 anni - Mancava solo un posto per il programma ed io ero l’ultima concorrente in gara".
Durante i fuori onda, la Carrà, ai tempi giudice, sperava che entrasse un talento fuori dal comune. "L’ho trovata" ha detto lei dopo aver sentito Beatrice cantare. Così, aveva permesso alla giovanissima novese di averla come mentore e proseguire le selezioni del talent show.

"Un pilastro indistruttibile delle nostre vite"

"Cosa ho pensato appena mi ha scelto? Mi sono passati davanti cinquant’anni di televisione italiana - ha detto la novese - Lei è stata un pilastro indistruttibile delle nostre vite. Io, invece, così piccola, cosa potevo darle?"
Ma per Raffaella l’unica cosa che contava era la voce: "Dall’alto della sua esperienza era così umile da voler imparare da tutti, anche da noi, gli ultimi arrivati - ha detto Beatrice - E’ riuscita a farmi uscire dal guscio e sciogliere la mia timidezza".

"Di gran cuore, sul lavoro era serissima"

Un vulcano di energia anche dietro le quinte: "Era proprio come la immaginiamo. Metteva passione in ogni cosa, era una donna di gran cuore - ha spiegato Ferrantino - Mi ha spronato e si è molto affezionata a me".
Durante l’esperienza a The Voice, Raffaella Carrà è stata una figura di riferimento per la cantante: "Probabilmente per l’età, ma lei mi trattava come fossi una sua nipotina. Una figura molto materna, affettuosa".

Quanto c’era da lavorare, però, non voleva sentire scuse: "A livello professionale era serissima e molto esigente - ha notato la cantante - Aveva una grandissima presenza scenica. Poteva anche essere in tuta su un palco e riuscire a fare uno show".
Il percorso di Beatrice nel programma è terminato alla seconda puntata dei live e lei ricorderà per sempre l’abbraccio tra lei e la regina della tv prima di scendere dal palco: "E’ stato un gesto molto sentito, lo porterò per sempre con me".

"Non dimenticherò quello che è stata per me "

Dopo questa parentesi Rai, la novese non ha più avuto modo di rivedere la showgirl. La notizia della sua morte, poi, l’ha sconvolta: "Appena ho saputo della sua scomparsa non volevo crederci - ha spiegato - Non dimenticherò mai quello che è stata per me in quei momenti".

Necrologie