Attualità
Desio

La casa di riposo "Pio e Ninetta Gavazzi" apre le porte alla banda dopo 3 anni

"Quest’anno abbiamo voluto regalare un momento di serenità che mancava a tutti, sempre nel pieno rispetto delle norme anti-Covid"

La casa di riposo "Pio e Ninetta Gavazzi" apre le porte alla banda dopo 3 anni
Attualità Desiano, 19 Dicembre 2022 ore 08:54

Alla casa di riposo "Pio e Ninetta Gavazzi" di Desio si torna a festeggiare: dopo tre anni di stop a causa della pandemia la struttura di via  Canonico Villa 180 apre nuovamente le porte al Corpo musicale Pio XI Città di Desio per il tradizionale saluto natalizio.

Gli anziani felici per il ritorno della banda

Alla casa di riposo "Pio e Ninetta Gavazzi" si torna a festeggiare, dopo tre anni di stop a causa della pandemia.  La struttura di via Canonico Villa  180 ha aperto nuovamente le porte al Corpo musicale Pio XI Città di Desio che è finalmente potuto tornare a rallegrare gli anziani con le sue melodie a tema natalizio.

"Questo è uno dei primi eventi che facciamo dopo la pandemia – ha spiegato Claudio Manzo, uno degli educatori della casa di riposo – Quest’anno abbiamo voluto regalare un momento di serenità che mancava a tutti, sempre nel pieno rispetto delle norme anti-Covid".

L’esibizione del Corpo musicale Pio Undecimo città di Desio infatti, è sempre stata una tradizione per la casa di riposo e dopo tre anni (l'ultima visita era stata nel 2019) è ritornato a suonare per la gioia di tutti gli anziani.

Riprendono anche alcune iniziative a scopo educativo

A riprendere non sono solo le tradizioni ma anche i progetti educativi come "Nipoti di Babbo Natale", un’iniziativa nazionale organizzata da Un sorriso in più onlus a cui hanno aderito una decina di anziani della struttura desiana. "Siamo molto felici di riprendere anche le iniziative a scopo educativo poiché sono in grado di offrire stimoli agli anziani differenziati in base alle loro passioni e alla loro storia personale", ha poi concluso Manzo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie