Attualità
Testimonianza

La comunità ha accolto monsignor Fortunatus

Nunzio apostolico in molti paesi dell'Amercia centrale, è tornato nella sua amata Triuggio alla quale è legato dal 1986.

La comunità ha accolto monsignor Fortunatus
Attualità Caratese, 13 Ottobre 2021 ore 16:34

Un legame profondo lo unisce alla comunità triuggese dal 1986 quando monsignor Fortunatus Nwachukwu, giovane sacerdote, fu accolto con grande sensibilità dall’allora parroco di Triuggio, don Stanislao Brivio.

Monsignor Fortunatus

Domenica monsignor Fortunatus Nwachukwu, dal 2017 nunzio apostolico in molti paesi dell’America centrale, ha presieduto la Messa delle 11 con don Stanislao e padre Aurelio Riva, missionario in Brasile. Amici e sostenitori si sono poi ritrovati con lui a Rancate presso la cascina dell’ex sindaco Gianfranco Mattavelli. Mons. Fortunatus ha sottolineato con intensità il legame profondo che lo unisce a Triuggio dal 1986 quando, giovane sacerdote, fu accolto con grande sensibilità dall'allora parroco don Stanislao che lo ha incoraggiato e, insieme a molte persone e realtà della comunità, gli è stato sempre vicino nel cammino che, grazie alle sue grandi doti intellettuali, alla sua profonda formazione, al suo impegno e al suo carisma, lo ha portato a diventare, dopo diversi incarichi di rilievo, Capo del Protocollo del Segretariato di Stato nel 2007, quindi Nunzio apostolico in Nicaragua, vescovo dal 2013. Dal 2017 Nunzio apostolico in molti paesi dell’America centrale (Trinidad e Tobago, Antigua e Barbuda, Barbados, Dominica, Giamaica, Saint Kitts e Nevi, Saint Vincent e Grenadine, Guyana, Santa Lucia, Grenada, Bahamas, Suriname e Belize, e Delegato apostolico in diversi altri paesi, tra cui le Antille.

Due realtà nate grazie a lui

Grazie al suo stimolo a Triuggio sono sorte "Nigeria 2000" con Augusto Sala, che sostiene con le adozioni a distanza e con molte iniziative, le famiglie nei paesi africani nel percorso educativo e scolastico dei figli, e la Fondazione "Virginio e Maria" con Ambrogio Paleari che aiuta con borse di studio i seminaristi africani. La Fondazione ha aiutato 72 sacerdoti che hanno studiato in Nigeria e attualmente sono 90 gli studenti che vengono seguiti, una parte dei quali sono seminaristi. Nigeria 2000 ha in atto 175 adozioni a distanza e ha compiuto importanti interventi in Nigeria, nella zona del delta del Niger di cui è originario monsignor Fortunatus. Tra questi, dopo i pozzi per l’acqua, la casa dei bambini, il santuario, il centro professionale dove è attiva da due anni anche la sartoria e molti microprogetti. Nella missione vivono cinque suore. Nel centro sono seguiti una quarantina di ragazzi e molti altri attendono di poter essere formati. E’ molto significativa la formazione.

Nigeria 2000

"Nigeria 2000 - spiega Augusto Sala - aiuta bambini e famiglie a superare situazioni difficili ma intende dare loro strumenti e possibilità per essere autonomi e fare la propria parte nel paese. Vengono, inoltre, create iniziative che a loro volta, con gli introiti delle vendite, promuovono microprogetti. E’ possibile sostenere l’associazione non solo con le adozioni a distanza ma anche con offerte che entrano nel fondo speciale che in questi anni ha aiutato le persone che fanno parte dei progetti e altri in gravi difficoltà . Sono state anche consegnate abitazioni per le famiglie. E’ stata realizzata questa realtà importante nella diocesi di Aba, con attenzione e rispetto per le persone e le comunità grazie alle molte persone, alla parrocchia, alla Banca di Credito Cooperativo, al Gruppo Let’s go, alla Cooperativa di Consumo, alla Cooperativa il Ponte che, negli anni, hanno manifestato generosità e condiviso le iniziative. Certamente l’impegno è notevole e il percorso non facile ma - conclude Sala - dà una gioia autentica, vedere i risultati concreti nel territorio africano e, soprattutto, sapere che ragazzi, giovani, famiglie possono vivere una vita dignitosa e guardare al futuro con serenità e fiducia".

Il servizio è pubblicato anche sul Giornale di Carate in edicola da ieri, martedì 12 ottobre 2021.

3 foto Sfoglia la gallery
Necrologie