Attualità
Nuovo successo

La desiana Maria Altomare Sardella premiata al Teatro Parenti

Il testo teatrale racconta delle violenze contro le donne e della violenza in generale e indica nell'aiuto reciproco la via per vincere la malvagità.

La desiana Maria Altomare Sardella premiata al Teatro Parenti
Attualità Desiano, 19 Ottobre 2022 ore 18:14

Secondo premio vinto dalla scrittrice desiana Maria Altomare Sardella per il decimo Concorso "Autori Italiani" di Sipario al Teatro Franco Parenti di Milano.

Secondo premio per la desiana Maria Altomare Sardella

Con il testo teatrale inedito "Esci dall’indifferenza!" le è stata consegnata la medaglia d’argento per il premio Portale dello spettacolo Sipario per la sezione tre o più personaggi. La scrittura della commedia è nata per la compagnia  medese "Teatro vivo - gli Antistress", diretta da Patrizia Del Fabbro. Una commedia che racconta delle violenze contro le donne e della violenza in generale.

"Esci dall'indifferenza!", la storia

In un condominio brianzolo, tutti sanno che uno di loro, Gino, umilia e picchia sistematicamente la moglie. La condomina più anziana informa l’amministratrice, la quale con una scusa convoca un’assemblea straordinaria a cui invita l’operatrice di un centro antiviolenza, con l’obiettivo di convincere la coppia a partecipare a un programma di recupero. Durante l’assemblea emerge la love story, che avrà lieto fine, fra i due condòmini più giovani.

Grande soddisfazione per l'autrice

La pièce pone l’accento non solo sulla violenza di genere, ma anche sulla violenza in generale, come ha spiegato Sardella; mette sotto i riflettori l’aggressore piuttosto che la donna offesa e indica nell’azione congiunta di uomini e donne la possibilità di vittoria dell’intelligenza e della civiltà contro la barbarie.     Grande soddisfazione per l'autrice che invita a uscire dall'indifferenza.  "Non si può girare la testa dall'altra parte. Il condominio è un esempio, tutti insieme si aiutano per trovare una soluzione accettabile». Questo testo sarà pubblicato in un numero speciale della rivista Sipario nel mese di gennaio.

Seguici sui nostri canali
Necrologie