Attualità
Veduggio

La leva del 2007 sforna genietti e il Comune è «costretto» a raddoppiare le borse di studio

Sono state consegnate venerdì sera ai migliori studenti del paese, studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado

La leva del 2007 sforna genietti e il Comune è «costretto» a raddoppiare le borse di studio
Attualità Caratese, 06 Novembre 2021 ore 12:35

Brulica di genietti la leva del 2007 di Veduggio con Colzano, tanto da aver «costretto» il Comune, a colpi di 10 e lode, a più che raddoppiare (nel numero e non nell’importo) le borse di studio riservate agli studenti che lo scorso anno hanno superato con il massimo dei voti gli esami di terza media, passate da due a ben cinque. Si sono andate ad aggiungere alle altre quattro riservate ai compagni più grandi, altrettanto brillanti, delle classi terze e quinte delle scuole secondarie di secondo grado.

Borse di studio ai migliori

Le borse di studio sono state consegnate ieri, venerdì 5 novembre, nella sala teatrale «Ciceri», in apertura della serata organizzata nell’ambito delle celebrazioni del 4 Novembre. Il sindaco di Veduggio Luigi Dittonghi ha chiamato sul palco tre «aiutanti» - Francesco Parrella, in rappresentanza dell’Ufficio scolastico provinciale, gli assessori Valentina Besana ed Elisabetta Roncalli - per distribuire gli attestati ai ragazzi: Cecilia Crippa, Davide Di Santo, Ludovica Ghezzi, Andrea Cranchi, Benedetta Tramarin, Gloria Monti, Matteo Elli, Viola Citterio ed Emanuele Tramarin.

«Abbiamo bisogno di voi»

Il sindaco Dittonghi si è prima schernito ricordando i suoi anni trascorsi dietro ai banchi non proprio all’altezza dei giovani concittadini accanto a lui - «La mia maestra, che è questa sera in sala, mi chiamava bindone (lazzarone, ndr)...» - per poi tornare serio con un appello ai ragazzi.
«Accanto allo studio, cercate di impegnarvi nel sociale. Nella politica ad esempio: abbiamo davvero bisogno di persone giovani e in gamba disposte a mettersi in gioco per gli altri».

Necrologie