Attualità
Sport e beneficenza

Veggian in campo per la Pediatria dell'ospedale di Treviso con la Nazionale Italiana Sindaci

Nella partita contro la Nazionale Calcio TV e Lions Team raccolti circa 48mila euro.

Veggian in campo per la Pediatria dell'ospedale di Treviso con la Nazionale Italiana Sindaci
Attualità Caratese, 16 Ottobre 2022 ore 09:05

Ieri pomeriggio allo Stadio Tenni di Treviso la Nazionale Italiana Sindaci è scesa  in campo contro la Nazionale Calcio TV e Lions Team e l’ha battuta per 2 a 1.

 Con la Nazionale Italiana Sindaci per la Pediatria

Ma a vincere è stata la solidarietà: la partita è stata organizzata per raccogliere fondi per il reparto pediatrico dell'ospedale della cittadina veneta.  Raccolti circa 48mila euro. In maglia azzurra nella squadra dei primi cittadini italiani anche Luca Veggian, sindaco di Carate Brianza, tra i convocati da mister Angelo Campi.

Il risultato della partita: 2 a 1 per i sindaci

Nazionale Italiana Calcio
Il sindaco Luca Veggian (a destra) con il sindaco Damiano Tommasi

Dopo il gol di Damiano Tommasi, ex centrocampista della Roma, eletto a giugno sindaco di Verona, la Nazionale Italiana Sindaci si è portata in vantaggio ad inizio del secondo tempo con la new entry Pierfrancesco Munari, sindaco di Cavarzere (VE). Ad accorciare le distanze ci ha pensato il comico Gianluca Impastato per la Nazionale Calcio TV. Prima del calcio di inizio le squadre, accompagnate in campo dai bambini, hanno sfilato con le associazioni sportive disabili e il volontariato del territorio. Portabandiera alcuni campioni paralimpici.

La visita dei sindaci alla Pediatria dell'ospedale

La Nazionale dei sindaci in mattinata ha visitato il reparto pediatrico e ha consegnato alcuni palloni della Fondazione Città della Speranza di Padova. La Pediatria dell'ospedale di Treviso festeggia 110 anni di attività e raccogliere fondi da devolvere all'associazione “Per mio figlio” per la realizzazione di un nuovo parco giochi didattico da cento metri quadrati all’interno degli spazi Cral del Ca' Foncello.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie