Attualità
Monza

La statua di Mosè Bianchi verrà presto restaurata

Il monumento è esposto ormai da quasi un secolo agli agenti atmosferici ed è stato vittima di ripetuti atti vandalici

La statua di Mosè Bianchi verrà presto restaurata
Attualità Monza, 08 Aprile 2022 ore 13:31

Esposto ormai da quasi un secolo agli agenti atmosferici e vittima di ripetuti atti vandalici, il monumento a Mosè Bianchi di piazza San Pietro Martire, a Monza, è prossimo al restauro.

La statua di Mosè Bianchi verrà presto restaurata

L’Amministrazione ha approvato il progetto definitivo del recupero per un costo totale di poco più di 41mila euro.
L’opera, collocata al centro della piazza dal 1927, ed è dunque da quasi un secolo agli agenti atmosferici e ha subito l’alterazione dei materiali, richiedendo un intervento di restauro. Le superfici in bronzo hanno subito alterazioni chimico-fisiche causate da fattori meteorologici e dall’inquinamento atmosferico e dunque presentano un’ossidazione generalizzata (dovuta all’esposizione all’acqua) che ha intaccato la patinatura originale scura.

Pioggia e vandali

Oltre a ciò sono visibili distacchi e cadute di frammenti del collarino in marmo posizionato sotto il piedistallo della statua, e crepe su tutti i lati del sottostante dado in marmo. Ma il monumento non è stato solo vittima delle intemperie, bensì anche dei vandali. Sul lato posteriore dello sgabello si osservano infatti residui di scritte, mentre il pennello che Mosè Bianchi teneva nella mano destra appoggiata sulla gamba è andato perduto a seguito di episodi vandalici.
L’intervento di restauro conservativo prevede una profonda pulitura sia meccanica che chimica delle parti in bronzo, nonché stuccature e trattamenti per le parti lapidee.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie