Storia

La storia di Lissone raccontata con le cartoline

E' stato presentato ieri sera il volume "I dress" che celebra la città del Mobile

La storia di Lissone raccontata con le cartoline
Attualità Monza, 20 Giugno 2021 ore 13:45

Un viaggio nella storia di Lissone dagli anni 20 agli anni 60, da percorrere attraverso vecchie cartoline delle attività commerciali che ieri, come oggi, rappresentano il simbolo dell’eccellenza e della qualità artigianale della città, riconosciuta a livello nazionale come capitale del mobile e del design. E' stato presentato ieri sera sabato 19 giugno 2021, il libro «I Dress».

Un libro, tante storie

13 foto Sfoglia la gallery

L'idea di raccogliere le cartoline della Lissone che fu è venuta al tipografo Stefano Verga, delle Arti Grafiche Verga di Macherio, che ha raccolto cartoline d’epoca delle attività commerciali di Lissone nel libro  presentato ieri  in occasione del festival del libro «Libritudine», giunto alla sua 12esima edizione.  Il volume, che rappresenta il sequel di una pubblicazione di cartoline edita 10 anni fa e realizzata dallo stesso Verga, oltre a contenere un gran numero di documenti inediti è una vera e propria carrellata di «Dress» d’epoca, cartoline artistiche utilizzate dagli artigiani del mobile lissonesi per promuovere la propria attività commerciale. Vere e proprie opere di grafica pubblicitaria, con disegni e grafiche eleganti e raffinate, curate nei minimi dettagli.

La forza delle attività

Non solo un libro per celebrare la storia della città, ma un vero e proprio simbolo del prestigio delle piccole, medie e grandi imprese lissonesi, che hanno reso grande la città attraverso la loro produzione artigianale e che hanno affrontato la crisi figlia del Covid rialzandosi con forza e tanto coraggio, come ha sottolineato anche Alessia Tremolada, assessore alla Cultura di Lissone. «In questo periodo è importante dare valore e visibilità alla produttività della nostra città, che non si ferma nonostante il periodo difficile dovuto alla pandemia. Il libro quindi rappresenta il simbolo della perseveranza e della forza dei nostri commercianti, grazie ai quali la nostra città può vantare di una produttività di alta qualità», ha detto davanti al numeroso pubblico presente.

Necrologie