Attualità
Barlassina

L’appello di don Adriano Valagussa: «A Cuba servono medicinali, aiutatemi»

La lettera del sacerdote ai parrocchiani: «Ad agosto sarò in Italia per ritirarli».

L’appello di don Adriano Valagussa: «A Cuba servono medicinali, aiutatemi»
Attualità Seregnese, 24 Luglio 2022 ore 17:00

Un appello per aiutare la popolazione cubana. A rivolgerlo è don Adriano Valagussa, fidei donum a Palma Soriano, a pochi chilometri da Santiago de Cuba.

L’appello di don Adriano Valagussa: «A Cuba servono medicinali, aiutatemi»

Don Adriano, molto noto e amato a Barlassina dove è stato sacerdote, ha scritto una lettera ai fedeli chiedendo aiuto e sottolineando l’ingestibile situazione data la mancanza di medicinali.

«Qui la situazione si fa sempre più pesante, almeno per la maggior parte della gente. I prezzi continuano ad aumentare, nei negozi c’è sempre meno cibo, ormai ogni giorno tolgono la corrente per almeno otto ore, manca la benzina e anche noi siamo costretti a ridurre le uscite per andare nelle diverse comunità del campo - ha spiegato il sacerdote - Finalmente anche chi governa sta riconoscendo la gravità della situazione. Ci sono state manifestazioni nelle università e la gente incomincia a prendere posizione. Cresce il numero delle persone che chiedono aiuto».

Avendo perso di fatto due anni di lezioni, i ragazzi andranno in classe anche a luglio prolungando l’anno scolastico fino a novembre per poi dare inizio al nuovo anno. «Ma anche qui la situazione è strana perché da un lato si prolunga l’anno scolastico, dall’altra è facile vedere i ragazzi tornare da scuola dopo solo un’ora o due di lezione - precisa il prete - Da parte nostra cerchiamo di rispondere, per quello che possiamo, ai bisogni della gente, attenti a riconoscere in ciascuno quella fame e sete di felicità che definiscono il loro vero volto umano, una fame e una sete che solo nell’incontro con Cristo presente incontrano la possibilità di un cammino adeguato».

Ci sono anche momenti di gioia

Don Adriano ha raccontato la gioia nel vedere alcuni adulti ricevere i sacramenti: «Quattro adulti hanno ricevuto il Battesimo insieme ad altri tre che hanno ricevuto la Prima Comunione. Accompagnandoli al Battesimo e alla Prima Comunione sono sempre sorpreso di ciò che il Signore compie nella vita delle persone a partire dall’amicizia, dalla parola o dal gesto che posso offrire. Questo mi conferma ogni volta che val la pena affidarsi a Cristo senza misurare le proprie capacità ma offrendole con semplicità e libertà interiore. E’ una gioia inimmaginabile quella che sorge nel vedere la gioia di chi si è aperto a riconoscere e accogliere la presenza di Cristo nella sua vita. Sono uomini, donne che rinascono. Diventa chiaro che più che guardare al numero si tratta di non perdere quelle occasioni di incontro che il Signore pone nella normalità della vita».

Sarà in Italia ad agosto

Don Adriano ha sottolineato che sarà in Italia per terminare la vaccinazione anti-Covid e per un po’ di vacanza dal 5 al 20 agosto e ha spiegato come il Governo cubano, vista la necessità, ha prolungato fino al 31 dicembre la possibilità di importare medicine senza pagare nulla alla dogana. «Ho chiesto al medico che ci aiuta nella distribuzione dei farmaci e mi ha dato un elenco di quelli necessari. Se potete trovarli, potrò raccoglierli mentre sono a casa per poi portarli con me al rientro», ha concluso. Servono Paracetamolo, Aspirina, Ibuprofene, diuretici, cardioaspirina, multivitaminici, ma anche siringhe, termometri, bende, cerotti, guanti da chirurgo e cateteri vescicali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie