Attualità
Buone notizie

L'asilo storico di Vimercate rinasce: sarà nido, centro per l'infanzia e per la famiglia

Tutti i servizi del nuovo centro verranno presentati alla cittadinanza nel corso di un incontro che si terrà venerdì 20 maggio alle 17.30 presso l'Auditorium della biblioteca

L'asilo storico di Vimercate rinasce: sarà nido, centro per l'infanzia e per la famiglia
Attualità Vimercatese, 11 Maggio 2022 ore 11:38

Con un ampio progetto di servizi mirati alla prima infanzia e alle famiglie, apre il centro di servizi per l’infanzia ‘Giro Giro Tondo’, frutto della coprogettazione tra Comune di Vimercate e Gaia cooperativa sociale onlus che, nel novembre 2021, si è aggiudicata il bando indetto per la gestione in partnership della struttura di via XXV Aprile, 18. L'asilo ha una lunga storia alle spalle. Una decina di anni fa il Comune aveva deciso di privatizzare la struttura: una scelta accompagnata da polemiche politiche e proteste anche da parte delle educatrici che l'Amministrazione comunale aveva deciso di cedere al privato. La gestione nel corso degli anni è ha visto subentrare due diverse cooperative; poi, anche a causa del Covid e delle restrizioni, la struttura ha smesso di erogare servizi. Dopo una chiusura di circa un anno (e con in corso ancora un contenzioso legale per un ricorso al Tar per questioni economiche da parte dell'ultima cooperativa che gestiva il servizio fino allo scorso anno) ora è stata annunciata un'attività di riqualificazione che verrà svolta nel periodo estivo, e anche una data per la ripartenza, settembre, con l'avvio di molti nuovi servizi. La presentazione si è tenuta questa mattina in Comune a Vimercate.

L'asilo di Vimercate rinasce: sarà nido, centro per l'infanzia e con servizi per la famiglia

Al tavolo di coprogettazione - che ha visto lavorare unitariamente, secondo una logica di integrazione delle competenze, gli uffici Istruzione e Servizi Sociali (Marta Abinti e Sonia Visconti, l’Assistente sociale (Anna Capogreco) e la referente del progetto (Maria Gaudio) per Gaia. Al tavolo stesso hanno partecipato l’Assessora (Maria Teresa Foà) e la dirigente ad interim (Maria Grazia Verderio), è stata elaborata una progettualità che fosse in grado di soddisfare il bisogno di cura e di promozione socio culturale nella fascia 0-6, ma anche nuovi ambiti di intervento in risposta a bisogni emergenti e all’introduzione di elementi innovativi.

I servizi nella nuova struttura

In dettaglio, nella struttura saranno presenti un nido d’infanzia (6-36 mesi), uno spazio gioco (0/36 mesi) e centro ricreativo diurno con servizio post-scuola, corsi e laboratori in periodi scolastici e campus estivi (3-6 anni). Sarà attivo inoltre un centro per la famiglia con uno sportello di ascolto, consulenza, sostegno alla genitorialità, spazi di socializzazione, formazione, informazione; e attività rivolte alla realtà territoriale (rete in ambito socio-sanitario e culturale).

Si compie così un percorso che ha le sue radici nella visione impostata tanti anni fa di un ‘sistema nidi’ che promuovesse e sostenesse economicamente la frequenza dei bambini agli asili nido, perché una buona rete integrata tra servizi educativi e sociali garantisce sicurezza sociale in una organizzazione strutturata, che offre la certezza a tutte le persone e le famiglie di potere contare su un sistema di protezione che si attiverà per rispondere ai bisogni sociali, per prevenire e contrastare gli elementi di esclusione e promuovere il benessere dei bambini della fascia 0-6. In sintesi, un sistema integrato che si rivolge a tutti.

La gestione

Per la gestione del centro per la prima infanzia e la famiglia, è stata attivata una nuova modalità di relazione tra Amministrazione e ente gestore, basata sulla convergenza di obiettivi e sull’aggregazione di risorse pubbliche e private per la programmazione, in comune, di servizi e interventi diretti a elevare i livelli di cittadinanza attiva, di coesione e protezione sociale.

“Temi che sono stati assicurati nella progettazione del tavolo anche in risposta agli obiettivi del programma di mandato, che proponeva di assumere il bambino come paradigma del governo della città – ha specificato l’assessora Foà - pertanto questo progetto è espressione della volontà di dare vita a una rete di servizi in grado di agire in modo preventivo e non solo assistenziale o emergenziale”.

Obiettivo: massimo sostegno alla conciliazione Lavoro-Famiglia-Scuola

Con questo progetto, il Comune intende rispondere ai bisogni formativi dell’infanzia in una visione ampia che tenga conto della conciliazione Lavoro-Famiglia-Scuola. In quest’ottica “di sistema” il nido d’infanzia per 60 iscritti diventa solo un tassello strategico dei servizi educativi previsti dal progetto, in quanto interseca le esigenze di ogni componente della famiglia.
Il Tavolo di Coprogettazione continuerà il suo lavoro per la valutazione in modo partecipato del percorso e gli esiti delle attività e interverrà nell’affinamento del progetto in relazione agli elementi emergenti in corso di sviluppo del percorso e in risposta a nuovi bisogni.

“Il progetto Giro Giro Tondo - prosegue Maria Gaudio di Gaia coop. - persegue logiche innovative e sperimentali sia per quanto attiene le modalità di attuazione, sia nei suoi contenuti Specificità del progetto, nei suoi contenuti, è la valenza multifunzionale che trova nella possibilità di creare un sistema integrato del settore educativo e settore sociale la principale risorsa per rispondere ai bisogni emergenti delle famiglie”.

In coerenza con le più recenti ricerche e analisi sociali, in risposta all’analisi dei bisogni delle famiglie il progetto propone un Centro per la prima infanzia e la famiglia, che risponda ad obiettivi “tradizionali” di conciliazione dei tempi di lavoro e cura, di valorizzazione e sostegno del ruolo educativo dei genitori, di promozione del benessere e dello sviluppo dei bambini; al tempo stesso propone soluzioni innovative ipotizzando un servizio che, in sinergia con le altre realtà territoriali, assolva al ruolo di luogo di prevenzione, inclusione, nonché di condivisione ed elaborazione di valori e saperi sull’infanzia e la famiglia.

Servizi per fasce d'età

Servizi offerti dal centro per l’infanzia e la famiglia “Giro Giro Tondo”:

Tutti i servizi del nuovo centro per l'infanzia e la famiglia "Giro Giro Tondo" verranno presentati alla cittadinanza nel corso di un incontro che si terrà venerdì 20 maggio alle 17.30 presso l'Auditorium della biblioteca civica in piazza Unità d'Italia 2/G.

PER INFORMAZIONI
info@gaiacoop.com
pi@comune.vimercate.mb.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie