Attualità
Marcia e manifestazione

Le scuole di Lentate tutte insieme al parco per dire a gran voce: "Pace è amore"

Venti classi delle primarie del territorio si sono riunite per manifestare la propria vicinanza alla popolazione ucraina.

Le scuole di Lentate tutte insieme al parco per dire a gran voce: "Pace è amore"
Attualità Seregnese, 10 Marzo 2022 ore 15:17

Le scuole primarie di Lentate tutte insieme al parco per dire a gran voce: "Pace è amore".

Le scuole primarie di Lentate al parco

Questa mattina, giovedì 10 marzo 2022, venti classi delle scuole primarie di Lentate, Camnago e Copreno, si sono riunite nei Giardini di Villa Volta Sannazzaro per manifestare contro la guerra in Ucraina, dimostrare la propria vicinanza alla popolazione colpita dal conflitto e lanciare messaggi di pace. Circa quattrocento bambini, accompagnati dalle insegnanti, hanno raggiunto a piedi il grande parco nel cuore del paese, chi con disegni, chi con bandierine, chi con cartelloni, tutti per portare un unico messaggio: "Pace è amore".

2e66d3c9-4f4c-4d42-bf1a-5bb8f7115231
Foto 1 di 7
7dbff1ca-5c94-4efd-9cba-fc8f7d2de2a2
Foto 2 di 7
0669c856-0a96-4914-8db4-61abdc3757ed
Foto 3 di 7
968254b7-1a78-4da4-87d4-12f0a0070388
Foto 4 di 7
2834349a-b8ea-4c70-9bb9-91ffd5496a4c
Foto 5 di 7
b52ed4b0-0c6a-4e74-a64f-5a0dfd19ff56
Foto 6 di 7
520fb492-2bf5-43c1-8423-f2311c1a20ac
Foto 7 di 7

Disegni e canzoni di pace

Dopo la marcia per la pace, tutti i bambini si sono riuniti nell'anfiteatro del parco e un plesso alla volta si sono alternati sul palco per condividere coi compagni il proprio pensiero di pace, alla presenza della dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo Toti, Tolomea Rubino, entusiasta della grande partecipazione: "Sono contenta di vedervi in così tanti, soprattutto per il motivo per cui siamo qui, siamo qui per celebrare la pace - ha detto rivolgendosi ai bambini - E che cos'è la pace se non amore? E' volersi bene, andare d'accordo, rispettarsi e non litigare".

La visita del sindaco

A far visita agli alunni, che hanno intonato canzoni e condiviso pensieri a tema, anche il sindaco Laura Ferrari con gli assessori. "Come sapete stanno arrivando anche bambini come voi dall'Ucraina, proprio stamattina ne ho incontrato uno di quinta elementare e come Comune ci stiamo impegnando per trovare una casa a lui e alla sua famiglia - ha spiegato il primo cittadino - Un'idea sarebbe quella di adibire all'accoglienza il primo piano dell'immobile in via Trento a Copreno che ospita, al primo piano, la sede degli Alpini. Abbiamo spiegato ai cittadini come manifestare la propria disponibilità a offrire degli spazi. Se volete potete darci una mano anche voi diffondendo questo messaggio. E anche chi non ha la possibilità di ospitare i profughi può comunque aiutarci raccogliendo materiale di prima necessità. Tutti insieme possiamo davvero fare tanto".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie