Attualità
Sport, teatro ed arte per i giovani

Lissone e altri sei comuni in prima fila per i giovani e la socialità

Il progetto “S.T.Art!” è stato ammesso al finanziamento regionale: complessivamente sarà corrisposto un contributo regionale pari a 40.000 euro

Lissone e altri sei comuni in prima fila per i giovani e la socialità
Attualità Monza, 09 Agosto 2022 ore 14:27

L'obiettivo è uno solo: poter rispondere alle esigenze di socialità dei giovani sul territorio attraverso un sistema di azioni integrate.

Lissone e altri sei comuni in prima fila per i giovani e la socialità

Con questa finalità è nato un partenariato composto da sette Comuni della Provincia di Monza e della Brianza, due Associazioni culturali, un’Associazione sportiva e un Istituto scolastico superiore ed è stato elaborato il progetto "S.T.Art! Sport, Teatro e Arte per i giovani in Brianza”.

Comune capofila è Lissone in partnership con il Comune di Biassono tramite l’Ufficio di Piano dell’Ambito territoriale di Carate Brianza, il Comune di Besana in Brianza, il Comune di Carate Brianza, il Comune di Macherio, il Comune di Triuggio, il Comune di Vedano al Lambro, le Associazioni ASD Live, Teatro dell’Elica, US Atletica Vedano e l’IIS Meroni di Lissone.

All’Ente capofila è riservato un ruolo di coordinamento degli interventi necessari alla programmazione e all’attuazione dell’iniziativa per le politiche giovanili, lavorando in sinergia con ognuno dei partner che fornisce il proprio contributo a livello di idee, risorse, capacità, esperienza e specificità territoriale.

Domanda accolta e ammessa al finanziamento

Il progetto “S.T.Art!” è stato candidato a ricevere il contributo del bando di Regione Lombardia “Giovani Smart (SportMusicaARTe)”, aperto per sostenere progettualità che offrono ai giovani proposte efficaci e coinvolgenti
per la ripresa della socialità e il contrasto al disagio giovanile, soprattutto nelle fasce più colpite dall'isolamento sociale conseguente ai lockdown prolungati e alla sospensione delle attività abitualmente svolte nei luoghi di
aggregazione. La domanda è stata accolta e ammessa al finanziamento. Complessivamente sarà corrisposto un contributo regionale pari a 40.000 euro, andando così a coprire l’80% del costo complessivo del progetto
(50.000 euro). Il restante 20% sarà cofinanziato in modo proporzionato dal partenariato appositamente costituito.

Le attività

I fondi stanziati saranno veicolati in una serie di azioni sviluppate sul territorio tutte rivolte ai giovani dai 15 ai 34 anni: laboratori culturali, teatrali, artistici e musicali; attività specialistiche a livello educativo, pedagogico e psicologico per intercettare fragilità e ridurre il disagio giovanile; interventi complementari nell'ambito dell'innovazione e del welfare territoriale. L’obiettivo è incentivare la socialità e l’inclusione sociale, attraverso attività di svago, sportive e formative, ma anche spazi di riflessione e dibattito. Una finalità che si rifà ad un obiettivo cardine del Piano di zona dell’Ambito territoriale di Carate Brianza, ovvero supportare e valorizzare bisogni e aspirazioni di tutti, in particolare delle categorie più fragili, attraverso l’ascolto, il riconoscimento e
la comprensione delle diversità, attraverso la promozione di strumenti e canali che stimolino la partecipazione civica e la cittadinanza attiva.

La centralità del Piano di Zona nella strutturazione di un modello di politiche giovanili di Ambito territoriale - così come indicato da Regione Lombardia - costituisce infatti la base dell’impianto progettuale di “S.T.Art!”, che sarà quindi una nuova occasione di sviluppo delle sinergie e del lavoro di rete con gli altri comuni dell’Ambito di Carate Brianza, dopo il progetto in corso “B-Young – Rete Brianza Giovani”, finanziato sempre da Regione Lombardia nell’ambito del bando “La Lombardia è dei giovani 2021”.

Il piano di attività si svilupperà da ottobre 2022 a settembre 2023.  Per ingaggiare i giovani più affini al codice espressivo del palcoscenico si attingerà all’esperienza delle associazioni lissonesi ASD Live e Teatro dell’Elica di Lissone, promotori dell’iniziativa “On Stage & Back Stage”: corsi di teatro e workshop introduttivi per light designer e sound designer. Creando un contesto di apprendimento non formale, sarà inoltre proposto un corso di Street art, che si concluderà con la realizzazione di un prodotto artistico sul territorio. Il corso di murale ha carattere fortemente operativo, ma permette di far sperimentare ai partecipanti un’interessante opportunità formativa ed educativa, essendo inoltre strumento di riflessione e rappresentazione di temi importanti per i giovani e la cittadinanza. Un modo per rendere i giovani non solo destinatari ma anche parte attiva del progetto.

(foto archivio)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie