Attualità
Servizio sanitario

Mancano medici, migliaia di assistiti di Limbiate devono andare a Varedo

A dicembre si sono ritirati dall'attività due dottori e non essendoci sostituti, i pazienti devono rivolgersi al servizio di Continuità assistenziale

Mancano medici, migliaia di assistiti di Limbiate devono andare a Varedo
Attualità Desiano, 03 Gennaio 2022 ore 16:41

Mancano medici, migliaia di assistiti di Limbiate devono andare a Varedo. A dicembre si sono ritirati dall'attività due dottori e non essendoci sostituti, i pazienti devono rivolgersi al servizio di Continuità assistenziale

Mancano medici, migliaia di assistiti devono andare a Varedo

Si aggrava il problema della mancanza di medici di base. Con il mese di dicembre si sono ritirati dall’attività due dottori e migliaia di assistiti, in mancanza di un sostituto, devono rivolgersi al servizio Continuità assistenziale attivato al poliambulatorio di Varedo. Alla struttura di via San Giuseppe, attivata da Ats Brianza ai primi di novembre, afferiscono già circa duemila varedesi rimasti senza medico che vengono ricevuti previo appuntamento.

Due dottori hanno cessato l'attività a dicembre

A dicembre ha concluso la sua attività nell’ambulatorio di piazza Aldo Moro il dottor Carmelo Muscianisi, il quale, benché in pensione e 74enne, mesi fa era rientrato in servizio proprio per coprire il disagio dovuto alla carenza di medici di Medicina generale. Inoltre il 19 dicembre ha cessato l’attività di incarico provvisorio il dottor Maurizio Cananzi. Come si apprende dal cartello affisso davanti allo studio di via Fratelli Cervi, fino al 31 dicembre è stato sostituito da un collega, ma da oggi, lunedì 3 gennaio, anche i suoi ex assistiti devono fare riferimento all’ambulatorio di Varedo. Alcuni medici di famiglia hanno accettato di alzare il massimale da 1.500 a 1.800 pazienti ma i posti disponibili sono andati esauriti in pochi giorni.

L'interrogazione urgente in Consiglio comunale

L’emergenza medici di base è stata affrontata anche in Consiglio comunale con un’interrogazione presentata da Partito Democratico, Limbiate solidale e Movimento 5 Stelle. "Se mancano due dottori significa che tremila cittadini sono senza assistenza. Inoltre alcuni dottori sono in procinto di andare in pensione, bisogna risolvere al più presto questo problema. Quali iniziative si possono attivare per risolvere questa piaga sociale?" ha chiesto il consigliere Giancarlo Brunato di Limbiate solidale. Il sindaco Antonio Romeo ha promesso di interessarsi alla questione: "Chiederò un incontro al direttore generale di Ats per capire come andare incontro a questo problema".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie