Attualità
Segnalazioni a Lissone

Marciapiede colabrodo davanti all'ospedale

Il camminamento di fronte al nosocomio di via Bernasconi da tempo necessita di manutenzione

Marciapiede colabrodo davanti all'ospedale
Attualità Monza, 13 Maggio 2022 ore 08:28

Marciapiede malconcio davanti all'ospedale di Lissone (ma anche in molte altre zone della città). E al Comune arriva anche una diffida.

Marciapiede malconcio

Le lamentele e le segnalazioni, ormai, non si contano più. Sono anni infatti che - soprattutto tra i pazienti e gli utenti dell’ospedale di Lissone - si richiede un significativo intervento di manutenzione di tutti i percorsi pedonali e dei marciapiedi di via Bernasconi.

Una situazione ormai insostenibile tanto che è intervenuto anche il Codacons dopo le segnalazioni dei lissonesi alle prese con quello che è ormai noto come il «marciapiede colabrodo».

Lo stato di incuria che affligge la città è molto grave e i rischi per l’incolumità sono notevoli ma gli appelli dei cittadini sono rimasti inascoltati - ha denunciato il presidente del Codacons Marco Maria Donzelli - Per questo diffideremo il Comune di Lissone affinché compia la manutenzione cui è tenuta e metta in totale sicurezza la zona.

Soprattutto il marciapiede che costeggia il nosocomio (che ospita il poliambulatorio dell’Asst e gli Istituti medici Maugeri) è infatti ormai sostanzialmente impraticabile.

Situazione critica

Buche a non finire, radici degli alberi che hanno infranto le coperture in asfalto rendendo pericoloso il camminamento dei pedoni con il rischio di inciampare e cadere.

Ma anche le fronde e i rami delle piante che il più delle volte raggiungono l’altezza delle persone rendendo difficile il passaggio. Per non parlare delle foglie che, cadendo al suolo nella stagione autunnale, coprono buche e radici causando cadute e scivoloni.

Ma la situazione in via Bernasconi è nota anche alla stessa Amministrazione comunale più volte contattata dagli stessi residenti che hanno segnalato il disagio.

E’ vero, in via Bernasconi davanti all’ospedale c’è un problema. Effettivamente il marciapiede non è ottimale e per questo è stato inserito nell’elenco delle priorità legate al bando per la riqualificazione dei marciapiedi della città già in corso. Tra il 2017 e il 2022 abbiamo investito circa 8,5 milioni per la sistemazione degli asfalti e dei marciapiedi. Una somma analoga è stata investita anche nella sicurezza delle scuole, delle case comunali e degli edifici pubblici. Amministriamo una grande città con tanti problemi, abbiamo dato priorità agli edifici scolastici dei nostri figli e agli alloggi di nostra proprietà.

Ha commentato il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Marino Nava.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie