Attualità
Sposi in Comune

Matrimoni civili in ripresa a Lissone: nel primo semestre già 27

Dopo le incertezze e le restrizioni pandemiche le coppie sono tornate con fiducia e speranza a pronunciare il "si" in Comune

Matrimoni civili in ripresa a Lissone: nel primo semestre già 27
Attualità Monza, 22 Agosto 2021 ore 08:17

Sono tornate a dire «si» le coppie a Lissone. I dati e i grafici demografici evidenziano una ripresa dei matrimoni civili. Un buon segno di speranza e fiducia contrassegnato dalle riaperture.

Già 27 matrimoni celebrati nel primo semestre

Nel primo semestre 2021, infatti, sono stati 27 i matrimoni civili celebrati in Municipio nella Sala della Giunta comunale o in quella consiliare a seconda del numero degli ospiti che hanno accompagnato gli sposi. Di questi 27, ben 18 hanno unito coniugi italiani, 6 con uno dei due sposi cittadino straniero e 3 fra cittadini stranieri.

A dettare l’andamento delle celebrazioni dei matrimoni  è ancora il Covid con le sue restrizioni e incertezze, ma finalmente con le riaperture il numero è andato in costante crescita da gennaio ad oggi, testimoniando la «voglia» di normalità, il ritrovato senso di quotidianità e un grande slancio di speranza e fiducia.

Se a gennaio i matrimoni civili erano stati 4, a febbraio e marzo ne erano stati celebrati soltanto 2, complici le restrizioni dettate dall’emergenza pandemica. In aprile il numero si era avvicinato alla normalità con 4 per poi salire ai 5 di maggio e agli 11 di giugno.

Solo 59 matrimoni nel 2020: l'anno del Covid

In alcuni casi è capitato che in agenda ci fossero due matrimoni nella stessa mattina. Dall’analisi dei dati disponibili grazie al lavoro dei Servizi Demografici è risultato costante nel corso degli anni la diminuzione dei matrimoni sul territorio. Nel 2020 si sono registrati 59 matrimoni, di cui 16 con rito religioso e 43 con rito civile. Il 2021 si è aperto con una prima inversione di tendenza sia a livello civile che religioso: sempre nel primo semestre dell’anno scorso in città sono stati celebrati 14 matrimoni religiosi, di cui 8 a giugno.

Gli auguri del sindaco ai novelli sposi

Al di là dei numeri, il sindaco Concetta Monguzzi ha voluto estendere i suoi auguri a tutte le coppie perche rappresentano un segnale di crescita per la comunità. «Ai novelli sposi che in questo 2021 hanno deciso di unirsi in matrimonio esprimo a nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale gli auguri di salute, serenità e fortuna – ha commentato il sindaco – L’incremento del numero dei matrimoni è sintomo di un progressivo ritorno alla normalità: ne abbiamo tutti bisogno ed è anche dai loro volti, dai loro gesti e dai loro sguardi che ritroviamo fiducia dalla costruzione del futuro nostro e della nostra città».

 

Necrologie