Attualità
Oro blu

Mediamente ogni villasantese consuma 250 litri di acqua al giorno

E' quanto emerge dai dati forniti da Brianzacque all'Amministrazione comunale guidata da Luca Ornago

Mediamente ogni villasantese consuma 250 litri di acqua al giorno
Attualità Vimercatese, 03 Aprile 2023 ore 13:21

Bella serata quella di venerdì scorso all’Astrolabio di Villasanta per lo spettacolo teatrale "Il popolo dell’acqua", della Compagnia Teatri Reagenti, liberamente tratto dal classico di H.Ibsen: Un nemico del Popolo. Testo e regia di Massimo Donati.
Spettacolo che Brianzacque ha prodotto e che l’Amministrazione di centrosinistra guidata da Luca Ornago ha organizzato grazie all’ufficio Cultura, su sollecitazione del Tavolo Ambiente ed Ecologia. Presente alla serata il presidente di Brianzacque Enrico Boerci, il sindaco di Villasanta Ornago, assessori e consiglieri comunali.

Brianzacque premiata da Althesys

L’Assessore Gabriella Garatti ha introdotto la serata ringraziando BrianzAcque e illustrando alcuni aspetti del servizio idrico a Villasanta. Brianzacque è il fornitore di acqua potabile da qualche anno e da tempo del servizio di fognatura. Si tratta di un’azienda pubblica efficiente, alla quale è stato riconosciuto recentemente dalla Althesys il premio Top utility assoluto 2023. Althesys è una società professionale indipendente, specializzata nella ricerca economica e nella consulenza strategica nei settori ambiente, energia, infrastrutture e utilities; prima di giungere all’assegnazione del premio ha valutato le perfomance delle 100 maggiori aziende italiane dell’energia, dell’acqua, del gas e dei rifiuti.

I dati

Durante la serata l'assessore  Garatti ha illustrato alcuni dati interessanti riguardanti il consumo di acqua a Villasanta.

"A Villasanta sono attivi 5 pozzi di approvvigionamento con una portata complessiva pari a 60 l/s e una rete di distribuzione pari a 47 km - ha sottolienato Garatti - Siamo 2.566 utenti di cui circa il 20% sono industrie con un consumo giornaliero medio degli ultimi anni di 1.250.960 m3 acqua; per averne una rappresentazione è la quantità di acqua presente in 500 piscine olimpiche ogni giorno. Circa 250 litri per abitante al giorno. Il costo dell’acqua pubblica è pari a 1,30 euro al m3, confrontato con il costo medio dell’acqua in bottiglia pari a 220 euro al m3. L’acqua pubblica costa poco ma ha un grande valore e non va sprecata. Per contrastare il fenomeno dell’acqua dispersa, nel corso degli ultimi tre anni (2020, 2021 e 2022) sono state eseguite complessivamente 5 campagne di ricerca di perdite occulte con riparazione di più di 30 perdite, le più importanti nel 2022. Ci aspettiamo finalmente un miglioramento nel 2023".

Da maggio entrerà in funzione un nuovo pozzo

"Dal mese di maggio 2023 entrerà in funzione il pozzo di via Leonardo da Vinci perforato nel marzo 2008 e profondo 120 m, con una portata di 20 l/s realizzato anche grazie all’ordinanza n. 906 della Presidenza del Consiglio dei Ministro “Primi interventi urgenti di protezione civile” finalizzati a contrastare la situazione di deficit idrico in atto per le peculiari condizioni ed esigenze rilevate nel territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Veneto - ha continuato Garatti - È stata completata la progettazione di una nuova dorsale che collegherà Concorezzo a Lesmo e avrà due spillamenti su Villasanta. Attualmente il progetto è in fase di verifica e nei prossimi mesi sarà oggetto di gara d’appalto. L’inizio dei lavori è previsto indicativamente entro la fine dell’anno corrente. La qualità dell’acqua che arriva nelle nostre case è controllata con cicli di 6 settimane ed è importante sapere in questi anni i controlli di ATS non hanno evidenziato non conformità".

La casetta dell'acqua

Da luglio 2022 a fine anno, dalla casetta dell’acqua di piazza Europa sono stati erogati complessivamente 80.806 litri di acqua (Frizzante: 44%, Naturale Fredda: 36%, Naturale Ambiente: 20%), con un risparmio economico complessivo per le famiglie di circa 14.000 euro e 8.000 kg di CO2 in meno. Un servizio importante che vorremmo estendere anche in altri quartieri.

"La situazione di emergenza idrica in atto, legata al lungo periodo di siccità in corso, sicuramente deve fare riflettere e spingere all’uso razionale e consapevole dell’acqua, soprattutto in vista della stagione estiva di maggior consumo - ha continuato Garatti - Si raccomandano pertanto cose note ma che fanno la differenza come:
• innaffiare orti, giardini e superfici a verde solo di sera o di notte.
• non lavare autoveicoli (eccetto autolavaggi autorizzati) negli orari diurni;
• non impiegare l’acqua per giocare e per altri usi non essenziali.
• fare funzionare la lavatrice e/o lavastoviglie a pieno carico;
• utilizzare regolatori di flusso per gli scarichi del WC;
• non lasciare aperto il rubinetto sotto la doccia o al lavaggio dei denti se non strettamente necessario."

Seguici sui nostri canali
Necrologie