In piazza per difendere la buona politica

Monza raccoglie l’appello dell’Anci, domani a Roma per difendere la dignità dei sindaci

Il vicesindaco Simone Villa parteciperà alla manifestazione nella capitale sul tema delle difficoltà a operare dei primi cittadini.

Monza raccoglie l’appello dell’Anci, domani a Roma per difendere la dignità dei sindaci
Attualità Monza, 06 Luglio 2021 ore 14:23

Monza raccoglie l’appello dell’Anci e aderisce alla manifestazione per difendere la dignità dei sindaci. Sarà il vicesindaco Simone Villa a rappresentare la città di Monza domani a Roma.

Anche Monza a Roma per difendere la dignità dei sindaci

In occasione della prossima riunione del Consiglio Nazionale Anci, che si terrà domani mercoledì 7 luglio, l'Associazione dei Comuni ha infatti invitato i Sindaci per una manifestazione pubblica sul tema della reputazione degli Amministratori locali e alle difficoltà a operare nella funzione di Sindaco. Obiettivo della manifestazione è porre all'attenzione delle istituzioni le condizioni normative nelle quali oggi operano i sindaci, e proporre soluzioni correttive che consentano loro di continuare a lavorare per le comunità in un clima di maggiore serenità. L'appuntamento è in piazza Santi Apostoli a mezzogiorno, dopo il Consiglio Nazionale Anci.

In piazza per difendere la buona politica

"I Sindaci, quelli delle grandi città e quelli dei piccoli paesi, sono in trincea ormai da più di un anno e mezzo, ha dichiarato Simone Villa. Sono loro quelli che, in piena emergenza sanitaria, hanno tenuto in piedi questo Paese, contribuendo a garantire – nei momenti più duri – la tenuta sociale. Hanno combattuto, oltre che con il virus, con DPCM incomprensibili, circolari interpretative che interpretavano male se stesse, FAQ e ordinanze regionali, mancanza di mascherine e un piano vaccinale partito malissimo. Hanno guidato una macchina comunale che a volte sbandava e hanno coordinato i volontari. Sempre pronti ad ascoltare i cittadini, soprattutto i più deboli. Speriamo che la pandemia spazzi via il vento dell'antipolitica che, da Tangentopoli ai grillini, ha soffiato forte su questo Paese. Perché la buona politica esiste. E, nella “tempesta perfetta”, è l'àncora alla quale possiamo fissare la nave. Per questo chiediamo al Governo di mettere i Comuni in condizioni di operare al meglio. Perché c’è in gioco la democrazia".

Necrologie