Attualità
Civiche Benemerenze

Muggiò ha conferito le Benemerenze ai suoi cittadini meritevoli

Ecco i premiati dell'edizione 2022 del Premio Santa Lucia a cui sono state conferite la medaglia d'oro e la pergamena con le motivazioni

Muggiò ha conferito le Benemerenze ai suoi cittadini meritevoli
Attualità Monza, 14 Dicembre 2022 ore 13:58

Il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, come da tradizione e da Regolamento comunale, l'Amministrazione comunale di Muggiò ha conferito le civiche Benemerenze del «Premio Santa Lucia» ai suoi cittadini meritevoli: che si sono distinti nel lavoro, nel sociale, nella cultura e nello sport e che hanno saputo tener alto il nome della città.

Edizione 2022 delle Benemerenze

Nell'edizione 2022 del conferimento del prezioso riconoscimento è stato premiato l'impegno, nel proprio ambito, di 4 donne: Laura Paleari ( alla memoria), Simona Bai, Rosaria Longoni, Giorgia Greco, e di una storica impresa del territorio: Fratelli Ciocchetta snc.

A loro sono state conferite una medaglia d'oro e la pergamena, realizzata con il contributo della Pro loco, con la motivazione dalla commissione composta dal sindaco Maria Fiorito, il suo predecessore Pietro Zanantoni, lo storico locale Giancarlo Merati, il parroco don Maurizio Tremolada e dal presidente del Consiglio Carmelo Sinopoli.

L'intervento di Mousikè

Ad allietare la cerimonia di consegna delle civiche Benemerenze  è intervenuta l'associazione musicale Mousikè con Davide Scalese, al violino e Matteo Sugan al pianoforte che hanno preparato un brano ad hoc per ogni premiato.

A Laura Paleari ( alla memoria)

Storica impiegata dell' Ufficio anagrafe del Comune di Muggiò, dove ha prestato servizio per oltre 40 anni e volontaria dell'Associazione Madre della Misericordia, venuta a mancare a giugno.

La motivazione: «La civica Benemerenza Santa Lucia viene conferita alla memoria di Laura Paelari che dopo lunghi anni di servizio svolto nella Pubblica Amministrazione ha dedicato il suo tempo e le proprie energie nell'associazione di volontariato Madre della Misericordia dimostrando grande amore per il prossimo e tanta sensibilità verso i più deboli».

A Simona Bai

Referente muggiorese dell'associazione di Bollate, La Rondine, per il sostegno e l'accoglienza dei bambini di Chernobyl.

La motivazione: «Da sempre rivolta con gli occhi e il cuore verso i bisogni delle persone in difficoltà e in particolare dell'Europa dell'Est. La sua umanità si è espressa sia accogliendo personalmente, sia come referente locale dell'associazione La Rondine, i bambini provenienti dall'area di Chernobyl. Quest'anno si è prodigata per le famiglie in fuga dalla guerra in Ucraina».

A Rosaria Longoni

Ex insegnante e sindaco di Nova Milanese ma cresciuta a Muggiò a cui ha dedicato un libro «Il cortile degli oleandri».

La motivazione: «Alla professoressa Rosaria Longoni che ha dedicato il suo libro "Il cortile degli oleandri" alla nostra città. Attraverso la storia della memoria della sua famiglia ha fatto emergere il legame tra le storie personali e la storia di un popolo pronto a sacrificare la propria vita per conquistare Libertà e Democrazia. Dal suo romanzo emerge la Muggiò del passato caratterizzata da accoglienza, giustizia, uguaglianza, valori che ancora oggi sono fondanti  della nostra Comunità e del nostro Paese».

A Giorgia Greco

La 15enne campionessa di ginnastica ritmica, disabile dall'età di 7 anni, da quando colpita da un osteosarcoma ha subito l'amputazione di una gamba. Non si è mai arresa e con tenacia continua nella disciplina.

Nel 2021, proprio nei giorni del Santa Lucia, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la ha conferito l'onorificenza di Alfiere della Repubblica.

giorgia
Foto 1 di 2
SL GRECO 2
Foto 2 di 2

La motivazione: «Viene conferita a Giorgia Greco che dall'età di 7 anni ha guardato negli occhi l'avversità e ha deciso di non fermarsi e di inseguire i propri sogni, i cui sogni con il tempo sono diventati motivo di speranza per tanti giovani e per tutti  noi».

Alla ditta Fratelli Ciocchetta snc

Storica impresa che da più di mezzo secolo opera sul territorio, guidata oggi da Dino Paolo Ciocchetta. Specializzata nella lavorazione del marmo per arredamenti, edilizia e arte funeraria.

La motivazione: «La civica Benemerenza Santa Lucia viene conferita all'azienda Fratelli Ciocchetta snc che ha saputo custodire negli anni il "saper fare" brianzolo trasferendolo alle nuove generazioni. E' un premio alla fatica quotidiana di chi, da oltre cinquant'anni, nel proprio lavoro ha saputo coniugare qualità, affidabilità e bellezza».

 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie