Attualità
Fiaba e racconto personale insieme

"Nati dal Cuore": un libro-diario per raccontare l'adozione

Un racconto in cui intersecano fiaba e racconto personale. In cui c'è spazio per l'immaginazione ma anche per il vissuto reale. L'autrice è Valentina Rigano.

"Nati dal Cuore": un libro-diario per raccontare l'adozione
Attualità Brianza, 23 Dicembre 2021 ore 11:51

Cento pagine per raccontare una storia che ha come fil rouge l'amore incondizionato verso i figli. Una storia che racconta il passato e guarda al futuro: dimensioni temporali ancora più importanti per i figli adottivi che hanno domande e vuoti che non sempre i genitori sanno come colmare.

"Nati dal Cuore": metà libro metà diario di viaggio per raccontare l'adozione

E' "Nati dal cuore. la mia storia". Un racconto in cui intersecano fiaba e racconto personale. In cui c'è spazio per l'immaginazione ma anche per il vissuto reale.

Come racconta l'autrice, Valentina Rigano, Il libro nasce dal desiderio di raccontare la storia delle famiglie adottive "Utilizzando una metafora fiabesca che sia la realtà di quanto domani spiegheremo loro con altre parole, nel quale aggiungere particolari, fotografie, aneddoti. Il libro della "fata madrina" che racconta ai nostri piccoli di come e quando sono arrivati a noi e come è nata la nostra famiglia".

4 foto Sfoglia la gallery

Il libro

Il libro, spiega l'autrice, "è strutturato lungo i primi dieci anni insieme, sia per celebrare i primi dieci anni di vita dei nostri figli, sia per celebrare i primi dieci anni della nostra famiglia, a prescindere dall'età in cui il nostro bambino o la nostra bambina siano arrivati da noi. Si apre con il racconto della fata madrina, Nalvetina, che raccolti i desideri d'amore dei genitori, porta nostro figlio o nostra figlia, là dove era sempre destinato ad andare, a casa... Da noi".

Nel libro "nati dal cuore" possono inoltre essere inserite foto dell'albero genealogico, di tutta la famiglia, e il momento del primo incontro o ricordo importante. Ci sono spazi per pensieri, per le prime foto insieme, la ricorrenza del compleanno, del momento importante di ogni anno, desideri e anche spazi per i pensieri dei bambini. La storia inoltre lascia spazio alla scelta del genere, sia per i bambini che per i genitori. "Perché - conclude l'autrice - ogni storia è a sé e la vita con amore va celebrata per ciò che ci dona, che ci destina, per renderci felici".

Qui il link per saperne di più

Necrologie