Attualità
Giussano

Niente monetine a Gesù ma offerte più adeguate: "bacchettati" i fedeli

Il messaggio sul bollettino parrocchiale della Comunità pastorale.

Niente monetine a Gesù ma offerte più adeguate: "bacchettati" i fedeli
Attualità Caratese, 31 Ottobre 2021 ore 15:00

Niente centesimi al Signore, ma offerte adeguate. No quindi alle monetine svuota tasche nel cestino all’offertorio delle Messe. E’ questo in sintesi l’appello che il responsabile della Comunità pastorale don Sergio Stevan ha fatto ai suoi fedeli. Un appello chiaro e coinciso che ha voluto mettere nero su bianco, nell’ultimo bollettino parrocchiale. Un messaggio univoco e trasversale da Giussano, a Birone, Paina e Robbiano, rivolto quindi a tutti i parrocchiani della comunità pastorale San Paolo.

Niente monetine a Gesù ma offerte più adeguate

La "Pillola liturgica", una piccola rubrica che si ripete settimanalmente in "Pietre Vive",  domenica 17 ottobre è  infatti stata dedicata proprio alle offerte.
"Ricordiamo che la raccolta delle offerte durante le Messe non è propriamente il modo di liberarsi delle monetine che nessuno vuole. Anche Gesù e gli apostoli avevano una cassa comune, per le necessità e la carità. Dare un’offerta adeguata alle proprie capacità è un segno di  appartenere alla comunità in modo consapevole delle sue necessità", si legge sul bollettino.

Tra gli appuntamenti liturgici della scorsa settimana spiccava dunque anche questo avviso. Evidentemente nel cestino delle offerte sono di più le monetine che le banconote, e probabilmente più i centesimi di bronzo che i pezzi da uno o due euro, poca cosa rispetto alle esigenze della comunità, tanto da volerlo ribadire con un chiaro messaggio.

Non si tratta di un caso isolato

Il caso di Giussano non certo isolato: nel 2018 aveva fatto molto parlare il gesto di un parroco in provincia di Ragusa, che aveva chiesto per l’offertorio, monetine da almeno due euro, e che durante un funerale - scocciato nel vedere il cestino pieno di centesimi - li ha buttati all’aria.  Per ovviare alle monetine c’è però anche chi, già l’anno scorso, in provincia di Mantova, ha posizionato il Pos in chiesa, il primo caso in tutta Italia: offerte quindi direttamente dal bancomat...

Necrologie