Attualità
La scelta

Niente Tari per chi ospita rifugiati dall'Ucraina

Il provvedimento è stato annunciato dall'Amministrazione comunale di Concorezzo.

Niente Tari per chi ospita rifugiati dall'Ucraina
Attualità Vimercatese, 29 Aprile 2022 ore 12:49

Niente Tari per i cittadini che ospitano rifugiati dall'Ucraina. Il provvedimento è stato annunciato nel corso dell'ultimo Consiglio comunale dall'Amministrazione di Concorezzo.

Approvato all'unanimità

Mano tesa verso i nuclei famigliari che ospitano i rifugiati di guerra in arrivo dall'Ucraina. Nella serata di ieri, giovedì 28 aprile 2022, il Consiglio comunale di Concorezzo ha approvato all'unanimità la proposta dell'Amministrazione di esentare dal pagamento della Tari le famiglie che hanno deciso di accogliere all'interno delle proprie abitazioni chi si trova a fuggire dal conflitto scatenato dalla Russia in Ucraina. Ad annunciare il provvedimento è stato l'assessore al Bilancio Riccardo Mazzieri:

"Si tratta di un provvedimento volto a migliorare la gestione dell'emergenza legata ai rifugiati dalla guerra in Ucraina - ha spiegato l'assessore Mazzieri - I soggetti che ospitano i rifugiati saranno esentati dal pagamento della Tari fino al 31 dicembre 2022 o fino al termine del periodo di ospitalità. Per poter accedere alla misura comunale le famiglie dovranno presentare in Municipio un'autocertificazione in cui dichiarano di ospitare all'interno della propria abitazione persone in fuga dall'Ucraina".

Il provvedimento, che si somma ad altri indirizzati ad attività con particolari codici Ateco, è stato approvato dall'unanimità da tutti i membri del Consiglio comunale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie