Il commento

"Non si venga a dire che i nostri lavoratori rifiutano il posto di lavoro"

Le parole del consigliere regionale Marco Fumagalli a commento dell'articolo, pubblicato pochi giorni fa, sulle difficoltà di un imprenditore novese nel trovare personale per la sua azienda.

"Non si venga a dire che i nostri lavoratori rifiutano il posto di lavoro"
Attualità Desiano, 14 Giugno 2021 ore 14:06

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Lombardia, Marco Fumagalli, in queste ore è tornato a parlare di lavoro e della problematiche connesse alla ricerca di un impiego. Lo ha fatto riprendendo un nostro articolo, pubblicato online alcuni  giorni fa, relativo all'esperienza di un imprenditore novese alle prese con alcune difficoltà nel trovare personale: "Cercavo personale, ma tutti preferiscono la disoccupazione - aveva spiegato il titolare. C'è chi mi ha chiesto di lavorare in nero".

Fumagalli: "Non si venga a dire che i nostri lavoratori rifiutano il posto di lavoro"

"Vorrei proprio capire com’è questa situazione per cui gli imprenditori non trovano personale dipendente - ha sottolineato Marco Fumagalli in un lungo post su Facebook che potete leggere anche qui -  Nella mia esperienza dirigenziale io ho sempre trovato personale disponibile anche a lavori con stipendi molto contenuti. Proprio perché la domanda di lavoro è sempre stata più bassa dell’offerta e, in virtù del principio per cui un’impresa deve fare profitto, ho sempre assunto ai livelli contrattuali più bassi pescando il meglio del mercato".

"Ricordo - prosegue il consigliere reginale - una brava ragazza laureata in lingue che dopo diversi anni di lavoro da operaia generica venne passata al reparto commerciale come segretaria. Ebbene, dovendo passare dal contratto dell’industria a quello del commercio accettò perfino di guadagnare 50 euro in meno al mese (il CCNL commercio è meno appetibile di quello dell’industria che nell’azienda dove lavoravo prevedeva anche la 14° mensilità per accordo interno), oltre a non poterlo integrare con gli straordinari, che gli impiegati generalmente non fanno. Quanti neoingegneri ho dovuto assumere con stipendi che nemmeno uno spazzino? Questo era il mercato del lavoro in cui operavo prima di entrare in consiglio regionale. Fatto di precariato e lavoro somministrato. Tutto regolare, tutto nel massimo rispetto dei lavoratori. Ma non si venga a dire che i nostri lavoratori rifiutano i posti di lavoro. A me non è mai capitato".

"Evitiamo di dire cose che offendono la dignità dei tanti giovani che cercano lavoro"

E proprio in relazione al nostro articolo relativo alla testimonianza dell'imprenditore di Nova Milanese, Fumagalli aggiunge:
"Se a qualcuno è realmente capitato sarei molto curioso di vedere come è accaduto, con quali condizioni, e tutto il resto. Mi piacerebbe per esempio approfondire la storia di quell’imprenditore di Nova Milanese che dice che i lavoratori preferiscono prendere la disoccupazione. Ha mai provato a contattare un’agenzia di lavoro somministrato? O un centro per l’impiego? In questo momento difficile per i lavoratori sono disponibile ad aiutare gli imprenditori a trovare la giusta manodopera. Quali posizioni stanno cercando? Hanno messo annunci sulla loro pagina internet e sui principali motori di ricerca di lavoro? Se mi danno i riferimenti, sarei ben lieto di far trovare lavoro e di farlo trovare. Ma evitiamo di dire cose che offendono la dignità dei tanti giovani che cercano lavoro".
Necrologie