Attualità
Usmate Velate

Nonna Rosetta spegne 100 candeline: grande festa per la storica sarta di Velate

Rosa Perego festeggia lo straordinario traguardo del secolo di vita. Il segreto? "Messa ogni giorno e caffè al bar con le amiche"

Nonna Rosetta spegne 100 candeline: grande festa per la storica sarta di Velate
Attualità Vimercatese, 31 Gennaio 2022 ore 15:35

E sono cento. Giornata di grande festa a Velate, dove oggi, lunedì, la storica sarta Rosa Perego ha spento la bellezza di 100 candeline. Un traguardo straordinario quello raggiunto dall’anziana, velatese doc, nata il 31 gennaio del 1922.

Nonna Rosetta spegne 100 candeline: grande festa per la storica sarta di Velate

Durante la sua festa di compleanno in compagnia dei parenti più stretti, l’abbiamo raggiunta telefonicamente nella sua abitazione, per farle gli auguri, certo, ma anche per farle qualche domanda e carpirle il segreto della sua invidiabile longevità.

«Nessuno lo sa - sorridono le figlie Daniela, Vilma e Nives - Forse la fede: anche perché, salvo qualche eccezione, non salta un giorno di messa».

Dal panificio alla sartoria

Scherzi a parte, la vita di «nonna» Rosetta assomiglia a quella di un vecchio film in bianco e nero, che racconta di storie appartenenti a un’altra epoca. Alla fine della guerra si era sposata con Piero Cantù, suo compaesano, e insieme a lui aveva iniziato a gestire un panificio in via Cottolengo. Un sogno terminato fin troppo presto, visto che nel 1966 l’improvvisa dipartita del marito la costrinse a rivedere i propri piani. Da qui decisione di lasciare l’attività per dedicarsi alla cura del focolare domestico e dei quattro figli. In casa, tuttavia, la donna riprese la passione per il cucito, lavorando come sarta grazie a un’abilità e una maestria fuori dal comune.

Il segreto della longevità

Una vita semplice, ma decisamente intensa per Rosetta, che di recente si è pure presa la soddisfazione di sconfiggere il Covid a un’età più che veneranda.

«Eravamo preoccupate vista la situazione, invece per fortuna non ha avuto grossi problemi - raccontano ancora le figlie - Il suo dispiacere, in quei giorni di isolamento, è stato quello di non essere potuta andare a messa. Ci va ogni mattina presto, poi con le amiche va a bere il caffè al bar in piazza a Velate: chissà, forse è proprio questo il suo grande segreto. Sono giorni un po’ complicati per la famiglia: purtroppo ci ha da poco lasciato nostro fratello e la mamma sta provando un grande dolore. Però oggi  è il suo grande giorno e nonostante tutto cerchiamo di vivere con serenità questo momento di festa».

Gli auguri dell'Amministrazione comunale

Immancabile, quindi, il taglio della torta e il classico bicchiere di spumante per l’occasione. In fondo arrivare a 100 anni non è un’impresa proprio da tutti e merita di essere festeggiata a dovere. Non prima della visita del sindaco Lisa Mandelli, che in mattinata ha voluto incontrare la più che vispa velatese per porgerle gli auguri e un coloratissimo omaggio floreale a nome dell’intera cittadinanza.
E allora, anche da parte della redazione del Giornale di Vimercate, tanti auguri nonna Rosa. Cento di questi incredibili giorni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie