Attualità
L'impresa

Oltre cento chilometri in sella a una bici d'epoca, l'avventura "Eroica" di due concorezzesi

Andrea Villa e Mauro Mondonico hanno preso parte alla mitica corsa ciclistica.

Oltre cento chilometri in sella a una bici d'epoca, l'avventura "Eroica" di due concorezzesi
Attualità Vimercatese, 14 Ottobre 2021 ore 18:07

Oltre cento chilometri in sella a una bici d'epoca, l'avventura "Eroica" di due concorezzesi. Andrea Villa e Mauro Mondonico hanno preso parte alla mitica corsa ciclistica.

Il fascino della storia

Oltre 100 chilometri (con oltre 1.600 metri di dislivello) su e giù per le colline del Chianti, in sella a una bicicletta da corsa realizzata negli anni ‘70. In una parola, "L’Eroica". Le regole sono semplici: la partecipazione alla corsa è libera e aperta a tutti, a patto che i percorsi vengano coperti in sella a una bicicletta d’epoca, che rispetti precisi canoni. Telaio in acciaio, pedali con gabbietta, leve del cambio sul tubo obliquo sono solo alcuni dei criteri che le biciclette in gara devono rispettare. E con loro anche i ciclisti, vestiti rigorosamente con abiti d’epoca. La corsa, che ogni anno richiama in Toscana migliaia di appassionati, nel 2021 ha visto ai nastri di partenza anche due ciclisti di Concorezzo, il 37enne Andrea Villa e il 49enne Mauro Mondonico: al loro fianco Alberto Pingani di Inzago, Michele Biscione di Bussero e Stefano Buccella di Monza.

"Sicuramente sarebbe stato più semplice correre l’Eroica con una bicicletta moderna - scherzano i cinque ciclisti - E’ altrettanto vero però utilizzare mezzi d’epoca ha un sapore davvero speciale...".

Il servizio completo sul Giornale di Vimercate in edicola da martedì e disponibile su tutte le piattaforme digitali.

 

Necrologie