Attualità
Giro di vite

Ordinanze, divieti, controlli ma anche prevenzione: la ricetta di Vimercate contro i danni della movida

I provvedimenti assunti dall'Amministrazione comunale per arginare i tanti episodi negativi che si verificano in particolare d'estate.

Ordinanze, divieti, controlli ma anche prevenzione: la ricetta di Vimercate contro i danni della movida
Attualità Vimercatese, 07 Luglio 2022 ore 11:27

Un pacchetto di interventi per provare ad arginare i danni conseguenti alla movida che tanti problemi creano in estate in alcune piazze di Vimercate. Non solo repressione, ma anche prevenzione, con la collaborazione degli stessi commercianti e dei clienti di bar e ristoranti. Questa l'idea dell'Amministrazione comunale che si svilupperà lungo alcune direttrici di azione.

Le azioni

"Governare, garantire e promuovere sono le tre parole chiave delle azioni che l’Amministrazione Comunale sta mettendo in campo per la gestione in sicurezza della movida nel territorio Vimercatese - si legge in un comunicato diffuso oggi, giovedì 7 luglio, dal Comune di Vimercate  - Azioni che intervengono puntualmente nelle aree interessate dalla “movida” e che riguardano anche contesti di sicurezza che abbracciano l’intero territorio. La movida è una risorsa per ogni città, sia come valore sociale prima ancora che economico. Un valore che come tale deve essere vissuto senza subire distorsioni di deriva sociale ed è questo l’obiettivo dell’Amministrazione comunale che punta a far convivere la vitalità del centro e delle frazioni con sicurezza, decoro e qualità della vita dei residenti. A questo scopo, il Comune di Vimercate ha intrapreso diverse azioni che indicano norme, comportamenti da seguire e che responsabilizzano tutti gli attori della movida (locali, fruitori, residenti). Impegni reciproci e strategie per garantire ai residenti ed agli utenti contesti più sicuri e responsabili, promuovendo anche iniziative per avvicinare i giovani e suggerire corretti stili di vita per un consapevole e sano divertimento".

Nel dettaglio le azioni riguardano la gestione, il controllo e la collaborazione con il territorio.

Gestione del territorio

Due le ordinanze su questo fronte  a firma del sindaco Francesco Cereda.

La prima riguarda la possibilità per i gestori dei locali di ampliare fino alle 1,30 nei giorni di venerdì e sabato le attività con tavolini e sedie all’esterno delle proprie strutture (dehors) nel resto dei giorni, dalla domenica al giovedì il termine delle attività rimane come già stabilito entro le 24.

La seconda ordinanza invece impone delle misure per limitare l’abuso di bevande alcoliche. Nelle aree del centro di Vimercate e di Oreno dal 6 luglio fino al 15 settembre, dalle  22 alle  7 del giorno successivo, è vietata la vendita per asporto in bottiglie e in contenitori di vetro sia delle bevande non alcoliche che di bevande alcoliche. Permessa la vendita solo in contenitori biodegradabili (in via preferenziale), di plastica o materiale assimilabile. Sempre nella stessa ordinanza viene indicato che nelle stesse date dalle 2 alle 3 (dalle 3 alle  6 tale divieto opera in via generale, e quindi sul tutto il territorio, in forza dell’articolo 54 della legge 120 del 29 luglio 2010) è vietata la vendita, anche mediante distributori automatici, e la somministrazione, di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione.

Le ordinanze riguardano le aree centrali di Vimercate e di Oreno

La zona nelle quali entra in vigore l’ordinanza riguarda per Vimercate l’area compresa tra via Bergamo, via Fornasino, via Burago, via Terraggio Pace, via Marsala, via Garibaldi, via Mazzini tratto compreso tra via Garibaldi e via Pinamonte, via Pinamonte sino all’intersezione con via Ponti, via Ponti, via Ospedale, via Crocefisso dall’intersezione con via Ronchi sino all’intersezione con via Damiano Chiesa, via Damiano Chiesa, via Brianza sino all’intersezione con via Milano, via Milano sino all’intersezione con via Bergamo.

A Oreno all’interno del perimetro delimitato da via Vallicella, dall’intersezione con via Fermi sino all’intersezione con via Isonzo, via Isonzo, via Madonna sino all’intersezione con via Santa Caterina, Via Santa Caterina sino all’intersezione con via Scotti, via Scotti, via Piave sino all’intersezione con via Borromeo, via Borromeo, via Fermi.

Più Polizia locale e telecamere in piazza Marconi e largo Europa

Due le azioni per il controllo del territorio: potenziamento del presidio del territorio con la presenza degli agenti di Polizia locale fino all’una di notte e videosorveglianza.

L’aumento delle ore di presidio, fino al prossimo ottobre, garantirà la gestione degli eventi in svolgimento nelle strade, promossi o patrocinati dal Comune, il contrasto del fenomeno di disturbo da rumore, la tutela del patrimonio comunale, specie quello stradale e il contrasto dei fatti di reato. Il monte ore aggiuntivo pari a 260 ore che va ad aggiungersi alla normale presenza sul territorio (dalle ore 7.30 alle ore 19.30 nei giorni feriali e dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 nei giorni festivi).

Altro capitolo riguarda la videosorveglianza già attiva presso il Comando di piazza Marconi, che sarà ulteriormente implementata in particolare nei punti di piazza Marconi e largo Europa con il posizionamento di 8 telecamere di contesto (3 in piazza Marconi e 5 in largo Europa). A tale scopo l’Amministrazione si è attivata stanziando risorse per  25.000 euro  per consentire l’immediata realizzazione dell’intervento. In queste due zone sensibili dove si sono già verificati spiacevoli episodi la presenza delle telecamere potrà scoraggiare il ripetersi di questi avvenimenti e servirà alla Polizia Locale anche come accertamento per definire eventuali profili sanzionatori.

La posa delle telecamere in piazza Marconi, oggi oggetto di riqualificazione, garantirà protezione da possibili fenomeni di vandalizzazioni o danneggiamento anche alla velostazione appena installata.

Ad oggi sul territorio sono quindi presenti 44 telecamere così suddivise: 6 telecamere di osservazione (tecnologia speed-dome) che registrano immagini del territorio con possibilità di gestione da remoto sul loro orientamento, 18 telecamere di contesto che registrano immagini con campo di ripresa fisso e infine 20 telecamere di lettura targhe. Ultimata l’installazione delle telecamere di piazza Marconi e largo Europa si passerà ad una copertura del territorio di 52 telecamere complessive di cui 6 di osservazione, 26 di contesto e 20 di lettura targhe.

Un protocollo per azioni congiunte di prevenzione

Sarà deliberato nelle prossime sedute della Giunta Comunale di Vimercate e poi seguirà la firma del protocollo d’intesa per la realizzazione di azioni congiunte a favore dei giovani nell’ambito del divertimento notturno nelle zone della movida per la prevenzione e il contrasto dei comportamenti antisociali.

A siglarlo oltre al Comune di Vimercate la Confcommercio di Vimercate e la Confersercenti Milano.
L’obiettivo è mettere in campo azioni riguardanti il divertimento notturno giovanile, con l’obiettivo di promuoverne un modello sano e rispettoso della città e dei suoi abitanti, per assicurare ai residenti ed ai fruitori contesti più sicuri, responsabili ed eco-sostenibili contenendo nel contempo i grandi assembramenti ed il rumore indiscriminato all’aperto.

Con la sottoscrizione del protocollo ogni attore si impegnerà in diversi ambiti. Tra i principali impegni del Comune di Vimercate l’avvio di un progetto di implementazione dell’illuminazione pubblica delle zone centrali e la elaborazione di un piano di riqualificazione estetico paesaggistico del centro cittadino e delle zone limitrofe. L’estensione del sistema di videosorveglianza, degli interventi di controllo mirato sul territorio e il coordinamento, con gli esercenti, le associazioni di categoria e/o singolarmente una costante attività di comunicazione.

Premi agli esercenti virtuosi

Previsto un riconoscimento, anche attraverso l’erogazione di un contributo economico, in favore degli esercizi commerciali firmatari del presente protocollo che, a seguito di verifiche e controlli, risultino aver ottemperato agli impegni assunti con la sottoscrizione.
Confcommercio – Confesercenti si impegneranno a promuovere la cultura del divertimento responsabile attraverso, campagne informative e di sensibilizzazione rivolte alla clientela, soprattutto giovanile contro ogni forma di violenza e per la prevenzione dell’uso di sostanze stupefacenti e psicotrope e dell’abuso di alcolici e orientare i giovani verso forme di divertimento e stili di comportamento sani. Collaborare, con i gestori dei locali e con i soggetti pubblici competenti, all’organizzazione di corsi di formazione specifica per una maggiore professionalizzazione del personale. Favorire l’attivazione di un servizio di tempestiva e costante raccolta dei vuoti e dei rifiuti nelle aree di competenza del pubblico esercizio, nonché la pulizia notturna delle aree adiacenti ai locali.

Il Protocollo sarà inoltre inviato alla Prefettura di Monza e della Brianza per una loro condivisione e adesione.

Da ultimo, l’Amministrazione comunale sta avviando un percorso di collaborazione con la Polizia Stradale, che è già stata presente nella nostra città in occasione di altre manifestazioni riportando ottimi risultati in termini di riscontro e di attenzione da parte del pubblico, per un progetto di sensibilizzazione dei giovani e dei gestori dei locali sul tema della guida in stato di ebrezza e del divieto di vendita di alcolici ai minori.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie