Evento

Palio di Besana: è partita la sfida tra le frazioni

Ieri, venerdì, la presentazione della manifestazione e la prima gara. Oggi è la volta dei tornei

Palio di Besana: è partita la sfida tra le frazioni
Attualità Caratese, 17 Luglio 2021 ore 10:26

Il Palio è ufficialmente tornato a Besana. E' partita ieri, venerdì 16 luglio 2021, la sfida tra le frazioni all'oratorio di Vergo Zoccorino, gentilmente messo a disposizione dalla Comunità pastorale Santa Caterina. In campo i ragazzi dai 14 ai 25 anni.

Sfida tra le frazioni

«G7» il titolo scelto per la riedizione del Palio, tradizione cittadina rispolverata da un gruppo di giovani pieni di voglia di fare: Giulia Dolcini, la prima a suonare la sveglia ai coetanei dopo i mesi trascorsi in casa per il lockdown, Gaia Beretta, Davide Bruscagin, Marco Maggioni, Luca Pozzuoli, Francesco Torriani, Emanuele Villa, Francesco Cereda ed Emma Pellizzoni. Titolo che è rimando all’organizzazione internazionale e insieme al numero di frazioni besanesi, nessuna esclusa. Anche se poi, ieri, se ne sono presentate cinque, con Calò e Cazzano rimaste senza squadra.

Prima serata all'insegna del talento

Come detto, la sfida tra le frazioni è partita ieri, venerdì, intorno alle 20. Prima il ritrovo con la presentazione del Palio e delle squadre, ciascuna con un colore diverso (le maglie sono state date in omaggio ai partecipanti): viola per Valle Guidino, arancio per Vergo Zoccorino, bianco per Villa Raverio, giallo per Besana capoluogo, blu per Montesiro. E' seguita poi una serata durante la quale i giovani si sono esibiti, mostrando il loro talento nella musica e nella danza. Una sorta di «Italia's Got Talent» - il programma televisivo in onda su Sky - in salsa besanese. Presenti anche il sindaco Emanuele Pozzoli, il parroco don Mauro Malighetti e don Fabrizio Vismara, responsabile della Pastorale giovanile.

Oggi si parte con i tornei

Oggi, sabato, le gare continuano. Già di prima mattina hanno preso il via i tornei: calcio, pallavolo, ping pong e calcio balilla. Domani, domenica, sarà la volta della corsa dei sacchi e del tiro alla fune; dalle 18, le finali di calcio e pallavolo ed infine, in serata, le premiazioni dei vincitori, intervallate dal concerto degli «Hot Rod». Quest’ultimo inserito nell’ambito della manifestazione «Ritornano i colori» organizzata dal cineteatro «Edelweiss».

"Occasione per ripartire"

Quest’anno abbiamo deciso di limitare le iscrizioni alla fascia 14-25 anni per garantire un numero di presenti contenuto, nel rispetto delle norme anti-Covid - ha spiegato Davide Bruscagin, consigliere comunale e referente dell’evento - La speranza è di continuare anche nei prossimi anni, allargando il Palio a sempre più persone. Ringraziamo la Comunità pastorale per la collaborazione, oltre ai volontari del Cisom (Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta) che garantiscono l’assistenza sanitaria. Vorremmo che questi tre giorni di festa siano un segnale di ripartenza per tutti, in particolare per i più giovani».

 

Necrologie